Ti auguriamo buon divertimento nella lettura

I nostri esperti ti possono aiutare a riconoscere e capire meglio i tuoi sintomi, clicca qui

Gruppo sanguigno: cos'è in realtà?

Il gruppo sanguigno descrive importanti caratteristiche dei globuli rossi e determina se il tuo sangue corrisponde a quello di altre persone.

Il nostro sangue ha caratteristiche molto speciali che ereditiamo dai nostri genitori e che si possono distinguere in base al gruppo sanguigno. Questo è particolarmente importante quando si tratta di trasfusioni di sangue. Se, per esempio, in caso di malattia o ferita, si riceve il sangue di qualcuno che non corrisponde al proprio, questo può portare a pericolosi coaguli di sangue.

Il gruppo sanguigno sta diventando sempre più importante anche nella ricerca medica perché gli esperti sospettano una connessione tra i singoli gruppi sanguigni e alcune malattie, come il diabete mellito di tipo 2 [1]. Sembra anche esserci un legame tra i decorsi gravi di infezione da coronavirus e i gruppi sanguigni.

Quali caratteristiche descrivono un gruppo sanguigno e quali tipi si distinguono? Quali gruppi sanguigni sono rari e chi può donare il sangue a chi? Come posso scoprire il mio gruppo sanguigno? Alcuni gruppi sanguigni proteggono dal covid-19? Rispondiamo a tutte queste domande in questo articolo.

Cos'è un gruppo sanguigno?

In base alle caratteristiche individuali sulla superficie dei globuli rossi, il sangue di noi esseri umani può essere diviso in diversi gruppi sanguigni. I due sistemi più importanti sono il sistema AB0 e il sistema Rhesus.

Lo sapevi? Il medico austriaco Karl Landsteiner scoprì che il sangue di persone diverse spesso - ma non sempre - si aggrega e da questo sviluppò i gruppi sanguigni A, B, AB e 0. Per questo ricevette il premio Nobel per la medicina nel 1930. Nel 1940, scoprì il fattore rhesus come un'altra importante caratteristica del sangue [2]. In occasione del suo compleanno, si celebra la Giornata mondiale del donatore di sangue ogni anno il 14 giugno [3].
Test Gruppo Sanguigno cerascreen

Il sistema del gruppo sanguigno AB0

Tutti i globuli rossi (eritrociti) sono circondati da una guaina. Su questa guaina ci sono varie proteine che danno alla guaina una struttura caratteristica. Per mezzo di queste proteine, i cosiddetti antigeni A e B, possiamo distinguere i globuli rossi di una persona da quelli di un'altra.

Nel sistema del gruppo sanguigno AB0, il sangue è diviso nei quattro gruppi sanguigni A, B, AB e 0 secondo gli antigeni sui globuli rossi [4]:

  • Il gruppo sanguigno A ha l'antigene A sull'involucro dei globuli rossi.
  • Il gruppo sanguigno B ha l'antigene B.
  • Il gruppo sanguigno 0 non ha antigeni.
  • Il gruppo sanguigno AB ha entrambi gli antigeni A e B sui globuli rossi.

Allo stesso tempo, tutte le persone hanno proteine speciali nel loro plasma sanguigno che possono riconoscere il sangue di un gruppo sanguigno estraneo. Questi sono chiamati anticorpi del gruppo sanguigno.

Gli anticorpi del gruppo sanguigno sono a forma di Y e possono combinarsi con gli antigeni di un gruppo sanguigno estraneo e poi raggrupparsi [4].

  • Una persona con gruppo sanguigno A ha anticorpi contro il gruppo sanguigno B. Nel caso di una donazione di sangue, questi due tipi di sangue si raggrupperebbero.
  • Il gruppo sanguigno B ha anticorpi contro il gruppo sanguigno A.
  • Il gruppo sanguigno AB non ha anticorpi.
  • Il gruppo sanguigno 0 ha entrambi gli anticorpi A e B.

Gruppo sanguigno

Antigene

Anticorpi

A

A

B

B

B

A

AB

A e B

Nessun anticorpo

0

Nessun antigene

A e B

 

Globuli rossi e plasma sanguigno: il plasma sanguigno trasparente e leggermente giallastro è liquido e consiste di 91% di acqua. Il resto del plasma sanguigno è composto da nutrienti, ormoni, minerali e più di 120 proteine diverse che, come anticorpi, sono responsabili della coagulazione del sangue e della difesa contro le infezioni. Il nostro sangue prende il suo colore rosso dai globuli rossi (eritrociti), che sono uno dei componenti solidi del sangue. Trasportano ossigeno e anidride carbonica attraverso il nostro corpo. [5]

Il sistema Rhesus

Oltre al sistema del gruppo sanguigno "AB0", ce ne sono altri, tra cui il "sistema Rhesus". Importante in questo contesto è il fattore D. Si tratta di una sostanza proteica che si trova anche sulla superficie dei globuli rossi. La maggior parte delle persone hanno questo fattore rhesus (chiamato anche antigene D), quindi sono "rhesus positivi" (Rh+). Alcune persone ne sono prive e sono "rhesus-negative" (Rh-). In Europa, questo vale per circa il 15% della popolazione [6].

In pratica, i medici contrassegnano un gruppo sanguigno Rh-positivo con "+" e un gruppo sanguigno Rh-negativo con "-". Per esempio, la denominazione "gruppo sanguigno 0+" significa che è "gruppo sanguigno 0, fattore rhesus positivo".

Il fattore Rhesus indica anche se il sangue di due persone è compatibile quando viene mescolato - come il sangue di una madre e di un bambino durante la gravidanza o durante la nascita. Se hanno fattori rhesus diversi, questo può portare a problemi.

Determinazione del fattore rhesus prima della nascita: se una donna rhesus-negativa aspetta un bambino rhesus-positivo, il sangue della madre può formare anticorpi contro il fattore rhesus del bambino e compromettere il suo sviluppo sano. Nelle donne incinte rhesus-negative, viene quindi effettuato di routine un esame del sangue per determinare il fattore rhesus del bambino. Se il bambino è Rh positivo, alla madre viene iniettata una cosiddetta profilassi anti-D. Questo impedisce alla madre di formare anticorpi contro il sangue del bambino [6].

Quali sono i gruppi sanguigni?

Se si combinano il sistema AB0 e il sistema Rhesus, ci sono un totale di otto diverse combinazioni di gruppi sanguigni, cioè 0-, 0+, A-, A+, B-, B+, AB- e AB+, che sono rappresentati in modo abbastanza diverso nella popolazione mondiale.

Nell'Europa centrale, i gruppi sanguigni A e 0 sono i più comuni, mentre i gruppi sanguigni B e AB sono meno comuni. La maggior parte delle persone ha sangue Rhesus positivo.

Perchè alcuni gruppi sanguigni sono più frequenti?

Gli esperti sospettano che i nostri gruppi sanguigni esistono da diversi milioni di anni. Per esempio, un team di ricercatori ha scoperto che 40 diverse specie di primati (tra cui scimmie, grandi scimmie e proscimmie oltre agli umani) hanno gruppi sanguigni secondo il sistema AB0. Questo indica che i gruppi sanguigni si sono formati anche prima che le scimmie e gli esseri umani si evolvessero separatamente.

I ricercatori sospettano che i diversi gruppi sanguigni si siano sviluppati perché hanno portato vantaggi evolutivi contro certe malattie [7].

Gruppo sanguigno 0 e malaria 

Un esempio di vantaggio evolutivo potrebbe essere trovato nella malaria e nel gruppo sanguigno 0. In Africa, per esempio, la malattia infettiva è diffusa, e molte persone con gruppo sanguigno 0 vivono lì. Vari studi hanno dimostrato che le persone con gruppo sanguigno 0 hanno un decorso meno grave della malattia quando contraggono la malaria [8].

Gli esperti suppongono che la ragione di ciò sia il ruolo degli antigeni del gruppo sanguigno. Gli antigeni del gruppo sanguigno sui globuli rossi servono spesso come portale d'ingresso nel corpo per batteri, virus e parassiti (come il patogeno Plasmodium nella malaria). Poiché il gruppo sanguigno 0 non ha tali antigeni di gruppo sanguigno, l'agente patogeno della malaria ha probabilmente maggiori possibilità di sopravvivenza che in altre persone [9].

La malaria ha avuto un grande impatto sullo sviluppo umano perché colpisce soprattutto i bambini. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), più di 400.000 persone sono morte di malaria nel 2019, il 67% delle quali erano bambini sotto i cinque anni [10]. Solo i bambini che sopravvivono a questa malattia possono in seguito produrre la propria prole. Poiché i bambini con gruppo sanguigno 0 sopravvivono meglio alla malattia, hanno maggiori probabilità di trasmettere le loro caratteristiche genetiche (come il loro gruppo sanguigno) alla loro prole. Questo spiega l'alta percentuale di persone con gruppo sanguigno 0 nelle zone malariche oggi.

Qual è il mio gruppo sanguigno?

Non conosci il tuo gruppo sanguigno? Puoi scoprire il tuo gruppo sanguigno con un esame del sangue presso il tuo medico di famiglia o con un test rapido in farmacia.

Ci sono anche varie situazioni in cui il tuo gruppo sanguigno è determinato automaticamente.

Quando si determina il gruppo sanguigno?

Il gruppo sanguigno viene determinato nei seguenti casi:

  • screening di gravidanza;
  • quando si dona il sangue;
  • in preparazione di una trasfusione di sangue, per esempio prima di un'operazione o in caso di anemia grave;
  • in preparazione di un trapianto d'organo;
  • per l'arruolamento nelle forze armate.

Dove viene registrato il mio gruppo sanguigno?

Se il tuo gruppo sanguigno è stato determinato in qualche momento, è annotato nel tuo:

  • passaporto di maternità;
  • scheda del donatore di sangue;
  • carta d'identità di emergenza.

Gruppo sanguigno: chi può donare il sangue e a chi?

In relazione alle donazioni di sangue, si sentono continuamente i termini "donatore universale" e "ricevente universale". Questi sono i fatti più importanti [11]:

  • Le persone con gruppo sanguigno 0 sono donatori universali. Ciò significa: possono donare il sangue agli altri tre gruppi sanguigni, ma possono solo ricevere il sangue di un donatore di tipo 0.
  • Le persone con gruppo sanguigno AB sono considerate riceventi universali. Possono ricevere sangue da tutti gli altri gruppi sanguigni, ma possono donare solo sangue del loro stesso gruppo.
  • Importante: le persone con gruppo sanguigno rhesus-negativo possono anche ricevere solo sangue con fattore rhesus negativo (Rh-). Le persone con un gruppo sanguigno rhesus-positivo, invece, possono ricevere sangue con Rh- e Rh+.

Coronavirus e gruppo sanguigno

Il nuovo coronavirus e il suo effetto sui nostri corpi sono attualmente oggetto di intense ricerche. In particolare, la questione del perché il virus scatena decorsi di malattia gravi e pericolosi per la vita in alcune persone, mentre altri colpiti sperimentano pochi o addirittura nessun sintomo, sta guidando la scienza.

In questo contesto, anche i gruppi sanguigni sono stati messi in evidenza: un gruppo di ricerca cinese ha scoperto che molte persone con grave COVID-19 hanno il gruppo sanguigno A, mentre il gruppo sanguigno 0 sembra avere un certo effetto protettivo contro il virus [12].

Test Sierologico Coronavirus di cerascreen

La ragione della connessione sembra risiedere nei geni

Uno studio recente suggerisce che le caratteristiche che determinano la nostra difesa immunitaria sono ereditate insieme al gruppo sanguigno. Il team di ricerca ha esaminato il materiale genetico di pazienti gravemente malati e lo ha confrontato con il DNA di persone sane. Hanno trovato due brevi segmenti di gene le cui varianti aumentano il rischio di gravi infezioni da COVID-19. Uno dei segmenti del gene si trova esattamente nella regione del DNA che determina il gruppo sanguigno di una persona [13].

Questo studio può quindi spiegare perché il gruppo sanguigno potrebbe influenzare il decorso di una malattia coronarica. I meccanismi esatti dietro questo devono ancora essere studiati.

Un'ipotesi riguarda il COVID-19 e la coagulazione del sangue: il COVID-19 aumenta la coagulazione del sangue, così che i coaguli di sangue si formano più spesso - possono seguire embolie polmonari o ictus. Le persone con gruppo sanguigno 0 hanno una tendenza a coagulare meno pronunciata delle altre - questo potrebbe essere uno dei motivi per cui un'infezione da coronavirus è meno grave per loro [14, 15].

In sintesi

Cos'è un gruppo sanguigno?

Il gruppo sanguigno descrive le caratteristiche individuali sulla superficie dei globuli rossi. In base a queste caratteristiche, il sangue di noi esseri umani può essere diviso in diversi gruppi sanguigni. I due sistemi più importanti sono il sistema AB0 e il sistema Rhesus.

Come si distinguono i gruppi sanguigni?

Se si combinano il sistema AB0 e il sistema Rhesus, si ottengono otto diversi gruppi sanguigni, cioè 0-, 0+, A-, A+, B-, B+, AB- e AB+.

Il tuo gruppo sanguigno ti dice con quale sangue di altre persone il tuo sangue è compatibile.

Come faccio a sapere il mio gruppo sanguigno?

Puoi scoprire il tuo gruppo sanguigno attraverso un esame del sangue presso il tuo medico di base o con un test rapido in farmacia.

Ci sono anche diverse situazioni in cui il tuo gruppo sanguigno viene determinato automaticamente. Questi includono le cure prenatali, la donazione di sangue, la preparazione di una carta d'identità di emergenza, la preparazione per una trasfusione di sangue o un trapianto di organi o l'arruolamento nelle forze armate.

Di conseguenza, si può trovare il gruppo sanguigno nel passaporto di maternità, nella carta del donatore di sangue, nella carta d'identità di emergenza o nella carta del gruppo sanguigno delle forze armate.

Quale gruppo sanguigno può donare il sangue a chi?

Le persone con gruppo sanguigno 0 sono donatori universali, le persone con gruppo sanguigno AB sono riceventi universali.

Le persone con gruppo sanguigno rhesus-negativo possono anche ricevere solo sangue con fattore rhesus negativo (Rh-).

Le persone con un gruppo sanguigno rhesus-positivo, invece, possono ricevere sangue con Rh- e Rh+.

Una panoramica più in alto nell'articolo ti mostra più in dettaglio chi può aiutare chi con la sua donazione di sangue.

Che influenza ha il gruppo sanguigno sul decorso di un'infezione da Coronavirus?

Gli esperti vedono una connessione tra i diversi gruppi sanguigni e lo sviluppo di un'infezione da Coronavirus. Gli studi suggeriscono che le persone con gruppo sanguigno A hanno decorsi più gravi degli altri, mentre il gruppo sanguigno 0 sembra avere un certo effetto protettivo contro il virus.

Fonti

[1] S. A. Meo, F. A. Rouq, F. Suraya, und S. Z. Zaidi, „Association of ABO and Rh blood groups with type 2 diabetes mellitus“, Eur Rev Med Pharmacol Sci, Bd. 20, Nr. 2, S. 237–242, 2016.

[2] Deutsches Rotes Kreuz, DRK-Blutspendedienst West, „Zur Person: Dr. Karl Landsteiner“. https://www.blutspendedienst-west.de/magazin/basiswissen-blut/zur-person-dr-karl-landsteiner (zugegriffen Dez. 03, 2020).

[3] Presse- und Informationsamt der Bundesregierung, „Weltblutspendetag 2020“, Juni 13, 2020. https://www.bundesregierung.de/breg-de/aktuelles/weltblutspendetag-1759728 (zugegriffen Dez. 03, 2020).

[4] Bundeszentrale für gesundheitliche Aufklärung (BZgA), „Blut und Blutgruppen: Wissenswertes“. https://www.blutspenden.de/rund-ums-blut/blutgruppen/?limit=all&cHash=ffdbe9212eb021a9e43f7f29e4516f5e (zugegriffen Dez. 03, 2020).

[5] Bundeszentrale für gesundheitliche Aufklärung (BZgA), „Bestandteile des Blutes: Blutzellen und Plasma“. https://www.blutspenden.de/rund-ums-blut/blutbestandteile-blutzellen-und-plasma/ (zugegriffen Dez. 03, 2020).

[6] Institut für Qualität und Wirtschaftlichkeit im Gesundheitswesen (IQWiG), „Welchen Nutzen hat die Bestimmung des Rhesusfaktors vor der Geburt? - Schwangerschaft und Geburt“, gesundheitsinformation.de, Juli 31, 2019. https://www.gesundheitsinformation.de/welchen-nutzen-hat-die-bestimmung-des.2686.de.html?part=vorsorge-tq-c4sp-mvrk (zugegriffen Dez. 07, 2020).

[7] L. Ségurel u. a., „The ABO blood group is a trans-species polymorphism in primates“, PNAS, Okt. 2012, doi: 10.1073/pnas.1210603109.

[8] C. M. Cserti und W. H. Dzik, „The ABO blood group system and Plasmodium falciparum malaria“, Blood, Bd. 110, Nr. 7, S. 2250–2258, Okt. 2007, doi: 10.1182/blood-2007-03-077602.

[9] L. Cooling, „Blood Groups in Infection and Host Susceptibility“, Clin Microbiol Rev, Bd. 28, Nr. 3, S. 801–870, Juli 2015, doi: 10.1128/CMR.00109-14.

[10] World Health Organization (WHO), „Fact sheet about Malaria“, Nov. 30, 2020. https://www.who.int/news-room/fact-sheets/detail/malaria (zugegriffen Dez. 09, 2020).

[11] DRK-Blutspendedienst Nord-Ost, „Blutgruppen | Blutspende Nordost | Wissen & Blut“. https://www.blutspende-nordost.de/wissen-und-blut/blutgruppen.php (zugegriffen Dez. 09, 2020).

[12] J. Zhao u. a., „Relationship between the ABO Blood Group and the COVID-19 Susceptibility“, medRxiv, S. 2020.03.11.20031096, März 2020, doi: 10.1101/2020.03.11.20031096.

[13] D. Ellinghaus u. a., „Genomewide Association Study of Severe Covid-19 with Respiratory Failure“, The New England Journal of Medicine, Juni 2020, doi: 10.1056/NEJMoa2020283.

[14] G. P. Murray, S. R. Post, und G. R. Post, „ABO blood group is a determinant of von Willebrand factor protein levels in human pulmonary endothelial cells“, J Clin Pathol, Bd. 73, Nr. 6, S. 347–349, Juni 2020, doi: 10.1136/jclinpath-2019-206182.

[15] Vasan Senthil K. u. a., „ABO Blood Group and Risk of Thromboembolic and Arterial Disease“, Circulation, Bd. 133, Nr. 15, S. 1449–1457, Apr. 2016, doi: 10.1161/CIRCULATIONAHA.115.017563.

 

Vuoi capire meglio il tuo corpo?

Misurando i tuoi parametri di salute, ricevi informazioni preziose sul potenziale del tuo corpo. A questo scopo, abbiamo sviluppato i kit cerascreen® per la raccolta e l'invio del campione da parte dell'utente finale. Facili e veloci da usare a casa e da rimandare gratuitamente al nostro laboratorio specializzato!

I nostri test sulla salute

Ci presentiamo

Vogliamo aiutare i nostri clienti a vivere una vita più sana. Per fare questo, lavoriamo con scienziati, medici ed ecotrofologi per sviluppare test che aiutano a capire meglio i sintomi del corpo.

Per saperne di più

Informazioni gratuite sulla salute

Ottieni consigli sulla salute e informazioni su come i kit per la raccolta e l'invio del campione da casa possono migliorare la tua vita.

Registrati ora
Contenuto