Test intolleranze

Breath test sorbitolo Esaurito

Breath test sorbitolo

Prezzo pieno €0,00

Test intolleranza al fruttosio Esaurito

Test intolleranza al fruttosio

Prezzo pieno €0,00

Test intolleranza al lattosio Esaurito

Test intolleranza al lattosio

Prezzo pieno €0,00

Test intolleranza istamina Esaurito

Test intolleranza istamina

Prezzo pieno €0,00

Incompatibilità (intolleranze)

Molte persone soffrono regolarmente di disturbi come dolore addominale, flatulenza, diarrea e costipazione. Una possibile causa è l’incompatibilità con alcuni cibi (intolleranze). Diversamente dalle allergie, le intolleranze sono spesso tardive, il che rende la diagnosi difficile. Se sospetti di essere intollerante a qualcosa, è opportuno tenere d’occhio il cibo che si assume e i disturbi che si manifestano e sottoporsi a un test.

Tipi di intolleranze

Se hai delle intolleranze, alcune sostanze presenti nel cibo non possono essere utilizzate adeguatamente dall’intestino e ciò causa problemi alla digestione e, a volte, disturbi in altre parti del corpo.

  • Intolleranza all’istamina: L’istamina è una sostanza prodotta dal corpo e deputata alla trasmissione, ma si può trovare anche in cibi come il vino rosso, il formaggio e il salame. Se, a causa di un’intolleranza, il corpo scompone troppo lentamente l’istamina assunta attraverso il cibo, possono insorgere dei fastidi in tutto il corpo e possono manifestarsi sintomi come diarrea, irritazione della pelle, raffreddore e mal di testa.
  • Intolleranza al lattosio: Lattosio è un altro nome con cui vengono chiamati zuccheri presenti nel latte e in molti altri latticini, come il quark, lo yogurt, la crema e molti formaggi. In caso di intolleranza, l’enzima lattasi è carente nell’intestino, per questo motivo il lattosio non può essere scomposto con efficacia.
  • Intolleranza al fruttosio: Lo zucchero della frutta, ovvero il fruttosio, si trova nella frutta, in determinati prodotti a base di verdura e nello zucchero da tavola. Se l’intestino non può assorbire adeguatamente il fruttosio a causa delle carenti proteine di trasporto, insorgerà un’intolleranza.
  • Intolleranza al sorbitolo: Il sorbitolo, un sostituto dello zucchero, si trova in diversi tipi di frutta, nella frutta secca, nei dolci e come additivo nei cibi “light” dietetici. Se è presente un’intolleranza, il sorbitolo viene assorbito nell’intestino tenue troppo lentamente o, in alcuni casi, non viene assorbito affatto.
  • Intolleranza al glutine (celiachia): A causa della celiachia, il sistema immunitario reagisce contro le proteine del glutine presenti nei cereali. Ciò causa un’infiammazione che può danneggiare permanentemente la mucosa intestinale.

Test per le intolleranze

Utilizzando i test di autodiagnosi di cerascreen® puoi determinare se presenti un’intolleranza all’istamina, al lattosio, al fruttosio, al glutine o al sorbitolo. Il test viene eseguito attraverso le analisi del sangue o del gas respiratorio e, in entrambi i casi, puoi prelevare un campione nella comodità della tua casa. I nostri laboratori specializzati analizzeranno il tuo campione e, successivamente, ti invieranno un referto contente i risultati dettagliati e dei consigli riguardanti le tue intolleranze.

Cambia la tua dieta

Se ti è stata diagnosticata un’intolleranza alimentare, l’unica terapia davvero efficace è la modifica della tua dieta. Per quanto riguarda alcune intolleranze, come la celiachia, devi rinunciare a determinati cibi per sempre. A volte non è semplice. Il glutine, il fruttosio e il sorbitolo sono presenti in numerosi cibi e in prodotti alimentari finiti. Ciò significa che, quando mangi fuori casa, devi leggere la lista degli ingredienti con attenzione e chiedere maggiori informazioni riguardo al cibo che stai per assumere.

Ecco perché alcune persone si sentono impotenti quando scoprono di avere delle intolleranze. In alcuni casi, i consigli nutrizionali possono aiutare: ti insegneranno come tenere d’occhio le tue intolleranze e come goderti una dieta bilanciata e deliziosa, anche se dovrai rinunciare ad alcuni cibi.