Ti auguriamo buon divertimento nella lettura

I nostri esperti ti possono aiutare a riconoscere e capire meglio i tuoi sintomi, clicca qui

Allergia all'uovo - frequenza, sintomi, terapia


Le allergie alle uova di gallina sono molto diffuse, soprattutto tra i bambini. Se ti è stata diagnosticata un'allergia all'uovo, non solo dovresti saltare l'uovo a colazione, ma anche leggere sempre gli ingredienti degli alimenti che compri - perché le uova sono in molti cibi confezionati e prodotti pronti.

Hai mangiato l'uovo oggi? La probabilità è relativamente alta. Perché le uova non sono solo un ingrediente importante in molte ricette di cucina e pasticceria. Sono anche in innumerevoli cibi confezionati, salse, cibi pronti, prodotti da forno e altro. Questo è ciò che rende così difficile per le persone con allergie alle uova evitare il fattore scatenante dell'allergia - e scoprire l'allergia in primo luogo perché quando tanti cibi diversi scatenano i sintomi, è difficile rintracciare il colpevole.

Leggi questo articolo per scoprire cosa succede nel corpo quando hai un'allergia all'uovo, con quali sintomi si presenta e come scoprire se sei affetto. Diamo anche consigli dietetici per le persone che non possono più mangiare uova.

Cos'è l'allergia all'uovo?

L'allergia all'uovo è una delle allergie alimentari più comuni, che si verifica in persone di tutto il mondo. I neonati e i bambini sotto i cinque anni sono particolarmente colpiti.

Se hai delle allergie, il tuo sistema immunitario reagisce a certe proteine che si trovano nelle uova di gallina, specialmente l'albume. Il corpo produce troppi dei cosiddetti anticorpi IgE. Questi anticorpi assicurano una reazione di difesa esagerata quando gli allergeni dell'uovo colpiscono il corpo. Questo porta poi ai tipici sintomi allergici, come eruzioni cutanee e sintomi gastrointestinali [1,2].

Quando hai delle intolleranze, spesso c'è qualcosa che non va nel modo in cui l'intestino elabora certi alimenti.

Buono a sapersi: una volta si diceva che le uova alzavano il colesterolo. Oggi sappiamo che le uova contengono principalmente il colesterolo "sano" HDL e possono quindi avere un effetto positivo sul colesterolo [3].

Allergeni nelle uova

Le sostanze che possono scatenare le allergie nelle persone sono anche chiamate allergeni. Si tratta quasi sempre di alcune proteine che, per esempio, si trovano nel polline e nel cibo. In un'allergia all'uovo, il tuo corpo di solito reagisce a una o più delle seguenti quattro proteine:

  • ovomucoide
  • ovotransferrina
  • ovalbumina
  • lisozima

L'ovomucoide è una proteina resistente al calore che si trova nei bianchi d'uovo. Questo significa che le alte temperature non possono distruggerla. L'allergene rimane quindi nelle uova cotte e lavorate. Gli altri allergeni tipici dell'uovo si rompono quando sono esposti al calore, quindi causano reazioni allergiche solo nelle uova crude [1,2].

In generale, molte persone con allergia all'uovo non hanno sintomi o ne hanno lievi con gli alimenti da forno che contengono uova, come torte e muffin. A seconda dello studio, questo è vero per il 65-81% dei soggetti allergici alle uova. Tuttavia, in qualità di soggetto allergico, non dovresti assolutamente provarlo senza la guida di un medico [4].

Il lisozima è un enzima che può rendere innocue le pareti cellulari di alcuni batteri. Si trova non solo nel bianco d'uovo, ma anche nelle lacrime e nella saliva umana. I produttori di alimenti usano il lisozima come conservante per proteggere il cibo dai batteri.

Quali sono le cause dell'allergia all'uovo?

Al momento, la scienza sta ancora cercando di capire come e perché si sviluppano le allergie. In ogni caso, i geni giocano un ruolo. Per esempio, i bambini i cui genitori soffrono entrambi di allergia alle uova hanno un rischio maggiore di svilupparne una [5].

Se i bambini soffrono di dermatite atopica dalla nascita, hanno anche maggiori probabilità di sviluppare un'allergia. La neurodermite, le allergie e l'asma si presentano spesso insieme e possono influenzarsi a vicenda. I medici classificano quindi le tre malattie nel cosiddetto gruppo atopico [6].

Frequenza dell'allergia all'uovo

In Europa, secondo la European Centre for Allergy Research Foundation, l'allergia all'uovo è stata trovata nel 0,2% della popolazione - la percentuale di persone che sospettano di avere un'allergia è molto più alta, il 2,5% [1]. L'allergia all'uovo è più comune nei bambini sotto i cinque anni. Secondo alcuni studi in tutto il mondo, fino al due per cento dei bambini di questa età sono allergici [2,4].

Suggerimento: scopri tutto nel nostro portale della salute su un'altra delle allergie alimentari più comuni: l'allergia al latte

Allergia all'uovo nei bambini

Nella maggior parte dei casi, l'allergia all'uovo si sviluppa molto presto, nei primi due anni di vita. Poi spesso scompare da sola durante l'infanzia. Secondo uno studio, il 37% dei bambini affetti si libera dell'allergia all'uovo all'età di 10 anni e il 68% all'età di 16 anni [7]. I ricercatori hanno anche trovato alcune prove di quali allergie dei bambini sono scomparse e quali no. Apparentemente, rimaneva spesso in coloro in cui si misuravano nel sangue livelli particolarmente alti di anticorpi IgE contro gli allergeni [4,7].

Häufigkeit von Eiallergie bei Kindern

Allergia all'uovo negli adulti

È molto improbabile che si sviluppi l'allergia all'uovo in età adulta. Tuttavia, alcuni adulti sviluppano la cosiddetta sindrome dell'uovo degli uccelli. Queste persone sono inizialmente allergiche alle piume e agli escrementi degli uccelli. Col tempo, sviluppano anche una reazione alle uova di gallina, specialmente al tuorlo, e a volte alla carne di gallina. Ciò è dovuto alle albumine del siero, un gruppo di proteine che si trovano sia nei tuorli d'uovo che nella carne e nelle piume degli uccelli. Tuttavia, questi allergeni non sono resistenti al calore. Dato che la carne di pollo e le uova sono di solito cotte, raramente causano sintomi. Più comunemente, il contatto della pelle con la carne cruda causa reazioni allergiche [1,8].

Allergie crociate nell'allergia all'uovo

Come per altre allergie, l'allergia all'uovo può causare reazioni crociate. Questo accade quando un allergene assomiglia ad un altro e il corpo ha reazioni contro entrambi per questo motivo. L'allergia alle uova di gallina può causare allergie crociate alle uova di altri animali, come l'anatra, la quaglia e l'oca [4]. Secondo alcuni studi, I bambini che hanno allergie alle uova sono anche a maggior rischio di sviluppare allergie alle arachidi [9].

Quali sono i sintomi dell'allergia all'uovo?

L'allergia all'uovo è un'allergia di tipo immediato. Questo significa che le reazioni si verificano immediatamente o poco dopo aver mangiato l'uovo. I sintomi possono colpire il tratto gastrointestinale, ma anche la pelle e le vie respiratorie. I sintomi tipici sono:

  • bruciore nella zona della bocca
  • nausea, vomito, dolore addominale e diarrea
  • orticaria
  • sintomi respiratori

Le uova di pollo sono anche uno degli alimenti che possono causare gravi reazioni allergiche. Gli studi dimostrano che fino al dodici per cento di tutti gli shock anafilattici nei bambini sono dovuti all'allergia alle uova [4]. Tale anafilassi scatena sintomi come mancanza di respiro, battito cardiaco rapido, problemi circolatori e vertigini, addirittura incoscienza. Può essere fatale, ma questo è molto raro con le uova come fattore scatenante [1,10].

Trattamento dell'allergia all'uovo

Se hai un'allergia all'uovo, la migliore terapia è quella di eliminare le uova e i prodotti contenenti uova dalla tua dieta. Le uova si nascondono in numerosi prodotti di consumo, per esempio:

  • budino, barrette di cioccolato e altri dolci
  • zuppe, salse, condimenti per insalata e maionese
  • prodotti da forno
  • prodotti di carne e piatti impanati

Quindi si dovrebbe sempre leggere la lista degli ingredienti nei cibi confezionati e chiedere informazioni sugli allergeni nei ristoranti e nelle panetterie [10].

Se il tuo bambino soffre di un'allergia all'uovo, dovresti anche evitare questi alimenti come madre che allatta. Gli allergeni possono passare al tuo bambino attraverso il latte materno.

Le uova marroni sono più sane di quelle bianche? No, entrambi i tipi di uova non differiscono nei loro nutrienti. Il colore delle uova dipende dalla razza del pollo: i polli con le orecchie bianche depongono uova bianche, i polli con le orecchie rosse depongono uova marroni [11].

Products to eat if you have a milk allergy

Etichettatura degli allergeni sulla confezione

I produttori di alimenti in Europa sono ora tenuti ad evidenziare alcuni allergeni nella confezione dei loro prodotti. Le uova e i prodotti a base di uova sono tra questi. I ristoranti e le bancarelle del mercato sono anche tenuti a fornire informazioni sugli allergeni più comuni, e questo include le uova [12].

La dichiarazione "Può contenere tracce di uova" è volontaria. Quindi, in teoria, tracce minime degli allergeni possono essere trovate sugli alimenti non etichettati [13].

Come posso sostituire le uova in cucina?

Le uova sono presenti in numerose ricette di cucina e pasticceria - di solito non per il loro sapore, ma perché fanno legare insieme altri ingredienti. Tuttavia, ci sono diversi modi per sostituire le uova nelle ricette. Polpa di mela, banane, semi di lino, farina di semi di carrube e soia sono tutte alternative possibili, a seconda del piatto. Se il colore e il sapore delle uova sono un problema, spezie come il sale nero e la curcuma possono aiutare.

Suggerimento: vale la pena informarsi sulla cucina vegana se si è allergici alle uova.

Products to eat if you have a milk allergy

Uova nelle medicine e nei vaccini

Le medicine possono anche contenere uova di gallina. Per esempio, i virus dell'influenza vengono coltivati nelle uova di gallina per la produzione di vaccini influenzali. Per questo motivo, i vaccini possono contenere piccole quantità di uova [14].

Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che i vaccini per prevenire l'influenza o il raffreddore sono sicuri anche per le persone con gravi allergie e anafilassi. Tuttavia, dovresti assolutamente dire al tuo medico delle tue allergie quando prendi un vaccino antinfluenzale. I medici possono quindi scegliere un vaccino ben tollerato o monitorarti dopo la vaccinazione nel caso in cui si verifichino reazioni allergiche [15,16].

Esistono farmaci per l'allergia all'uovo?

Attualmente non esiste una cura per l'allergia all'uovo. Tuttavia, è possibile ridurre i sintomi con i farmaci contenenti i cosiddetti antistaminici. Se hai già subito uno shock anafilattico, il tuo medico ti prescriverà un kit di emergenza per l'anafilassi, che potrai usare in caso di un altro shock. Il kit include, tra le altre cose, un iniettore che si può usare per iniettare epinefrina nella coscia in caso di emergenza [1].

Test per l'allergia all'uovo

Se sospetti di essere allergico alle uova, ci sono diversi modi per controllare. I metodi tipici includono un prick test sulla pelle e un esame del sangue per gli anticorpi IgE specifici. Questo test allergico può rivelare se hai una sensibilizzazione alle uova. Questo significa solo che il tuo sistema immunitario produce un numero maggiore di anticorpi contro gli allergeni delle uova. I medici diagnosticano un'allergia solo se sono presenti anche dei sintomi.

Un test di provocazione può fornire ancora più chiarezza: sotto controllo medico, ti viene somministrato l'allergene. I medici controllano poi se hai delle reazioni  [17].

Come posso verificare se ho l'allergia all'uovo?

I prick test, gli esami del sangue e i test di provocazione possono di solito essere eseguiti dal medico di famiglia. Tuttavia, puoi anche fare il test da solo a casa come il Test Allergia Proteine del Latte e Uova cerascreen®. Utilizzando il kit del test, prendi un piccolo campione di sangue dal dito e lo invii al nostro laboratorio specializzato. Il laboratorio analizza se hai una sensibilizzazione al latte di mucca e alle uova di gallina. Riceverai un referto dettagliato con il risultato del tuo test e consigli per la dieta.

In sintesi

Cos'è un'allergia all'uovo?

L'allergia all'uovo è una delle allergie alimentari più comuni, soprattutto nei neonati e nei bambini, spesso scompare in età adulta. Nella maggior parte dei casi, le persone colpite reagiscono a varie proteine che si trovano nei bianchi e nei tuorli d'uovo.

Quali sono i sintomi di un'allergia all'uovo?

Un'allergia all'uovo si manifesta con sintomi che possono interessare il tratto gastrointestinale (diarrea e dolore addominale), la pelle (arrossamento, gonfiore e prurito) e le vie respiratorie (starnuti, tosse e respiro corto). Potrebbe provare anche uno shock anafilattico, la reazione allergica più grave.

Cosa posso fare se ho un'allergia all'uovo?

Attualmente non esiste una cura per l'allergia all'uovo. Se sei allergico alle uova, l'unica cosa che puoi fare è smettere di mangiarle. Fai anche attenzione ai prodotti a base di uova nascosti nei cibi confezionati, nei prodotti da forno, nelle salse e in altri alimenti. Leggi attentamente la lista degli ingredienti e chiedi informazioni sugli allergeni nei ristoranti e nelle panetterie.

Come si diagnostica un'allergia all'uovo?

Puoi usare un prick test sulla tua pelle o un esame del sangue per determinare se il tuo sistema immunitario sta producendo troppi anticorpi contro gli allergeni dell'uovo. Se questo è il caso, hai una sensibilizzazione. Se hai ulteriori sintomi dopo aver mangiato uova, è molto probabile che si tratti di un'allergia.

Bibliografia

[1]        European Centre for Allergy Research Foundation, „Hühnereiallergie“, ECARF. [Online]. Verfügbar unter: http://www.ecarf.org/info-portal/allergien/huehnereiallergie/. [Zugegriffen: 13-März-2018].

[2]        A. Urisu, Y. Kondo, und I. Tsuge, „Hen’s Egg Allergy“, Chem Immunol Allergy, Bd. 101, S. 124–130, 2015, doi: 10.1159/000375416.

[3]        Bundeszentrum für Ernährung, „Cholesterin: Mythos Frühstücksei: Fettbewusst essen – worauf es ankommt!“ [Online]. Verfügbar unter: https://www.bzfe.de/inhalt/erhoehte-blutfettwerte-ein-risiko-fuer-herz-und-kreislauf-2026.html. [Zugegriffen: 14-März-2018].

[4]        J. W. Tan und P. Joshi, „Egg allergy: An update“, J Paediatr Child Health, Bd. 50, Nr. 1, S. 11–15, Jan. 2014, doi: 10.1111/jpc.12408.

[5]        Bundeszentrum für Ernährung, „Allergie gegen Ei, Milch und Nüsse: Welchen Einfluss haben die Gene?“, 08-März-2018. [Online]. Verfügbar unter: https://www.bzfe.de/inhalt/allergie-gegen-ei-milch-und-nuesse-31404.html. [Zugegriffen: 08-März-2018].

[6]        American College of Allergy, Asthma & Immunology, „Egg Allergies in Children and Adults: Symptoms and Alternatives“, Healthline, 04-Mai-2012. [Online]. Verfügbar unter: https://www.healthline.com/health/allergies/egg. [Zugegriffen: 14-März-2018].

[7]        Savage, J.H. et al., „The natural history of egg allergy“, Journal of Allergy and Clinical Immunology, Bd. 120, Nr. 6, 2007.

[8]        W. Hemmer, C. Klug, und I. Swoboda, „Vogel-Ei-Syndrom und genuine Hühnerfleischallergie“, Allergo J, Bd. 25, Nr. 3, S. 22–29, Mai 2016, doi: 10.1007/s15007-016-1073-2.

[9]        Du Toit, G, et al., „Identifying infants at high risk of peanut allergy: the Learning Early About Peanut Allergy (LEAP) screening study. - PubMed“, Journal of Allergy and Clinical Immunology, Bd. 131, Nr. 1, 2013.

[10]      American College of Allergy, Asthma & Immunology, „Egg Allergy“, ACAAI Public Website, 12-Jan-2015. [Online]. Verfügbar unter: https://acaai.org/allergies/types/food-allergies/types-food-allergy/egg-allergy. [Zugegriffen: 13-März-2018].

[11]      Bundeszentrum für Ernährung, „Eier: Gesund essen: Was macht Eier so wertvoll?“ [Online]. Verfügbar unter: https://www.bzfe.de/inhalt/eier-gesund-essen-4168.html. [Zugegriffen: 13-März-2018].

[12]      Deutscher Allergie- und Asthmabund, „Hühnerei-Allergie: DAAB“, 08-März-2018. [Online]. Verfügbar unter: http://www.daab.de/ernaehrung/huehnerei-allergie/. [Zugegriffen: 08-März-2018].

[13]      Bundesministerium für Ernährung und Landwirtschaft, „Lebensmittel-Kennzeichnung“. [Online]. Verfügbar unter: https://www.bmel.de/DE/Ernaehrung/Kennzeichnung/kennzeichnung_node.html. [Zugegriffen: 09-Okt-2019].

[14]      CDC, „Flu Vaccine and People with Egg Allergies“, Centers for Disease Control and Prevention, 28-Dez-2017. [Online]. Verfügbar unter: https://www.cdc.gov/flu/protect/vaccine/egg-allergies.htm. [Zugegriffen: 14-März-2018].

[15]      A. V. Balakireva und A. A. Zamyatnin, „Properties of Gluten Intolerance: Gluten Structure, Evolution, Pathogenicity and Detoxification Capabilities“, Nutrients, Bd. 8, Nr. 10, Okt. 2016, doi: 10.3390/nu8100644.

[16]      M. J. Greenhawt u. a., „Safe administration of the seasonal trivalent influenza vaccine to children with severe egg allergy“, Ann. Allergy Asthma Immunol., Bd. 109, Nr. 6, S. 426–430, Dez. 2012, doi: 10.1016/j.anai.2012.09.011.

[17]      M. Worm und et al., „Guidelines on the management of IgE-mediated food allergies“, Allergo J Int, Bd. 24, S. 256–293, 2015, doi: 10.1007/s40629-015-0074-0.

"

Vuoi capire meglio il tuo corpo?

Misurando i tuoi parametri di salute, ricevi informazioni preziose sul potenziale del tuo corpo. A questo scopo, abbiamo sviluppato i kit cerascreen® per la raccolta e l'invio del campione da parte dell'utente finale. Facili e veloci da usare a casa e da rimandare gratuitamente al nostro laboratorio specializzato!
I nostri test sulla salute

Ci presentiamo

Vogliamo aiutare i nostri clienti a vivere una vita più sana. Per fare questo, lavoriamo con scienziati, medici ed ecotrofologi per sviluppare test che aiutano a capire meglio i sintomi del corpo.
Per saperne di più

Informazioni gratuite sulla salute

Iscriviti ora alla nostra newsletter e ricevi informazioni sulle ultime novità in materia di salute e nutrizione. Inoltre, ti daremo consigli sui prodotti e ti terremo aggiornato sulle promozioni del nostro negozio. Ottieni uno sconto di 5€ con l'iscrizione alla nostra newsletter.
Registrati ora
Contenuto