Ti auguriamo buon divertimento nella lettura

I nostri esperti ti possono aiutare a riconoscere e capire meglio i tuoi sintomi, clicca qui

Sangue: composizione, funzioni, valori e donazione

Il sangue rifornisce di ossigeno e nutrienti ogni angolo del nostro corpo, dalla punta dei piedi alle radici dei capelli. Senza sangue, non siamo vitali. In questo articolo potrai leggere tutto sulla composizione e i compiti del sangue.

Il sangue è costantemente in movimento nel corpo. Circa 60-80 volte al minuto, il cuore pompa piccole quantità di sangue di circa 80 millilitri nel sistema circolatorio di arterie, vene e vasi sottili che si diffondono come un'enorme rete di strade in tutto il corpo. In questo modo, l'intero volume di sangue - da cinque a sei litri negli adulti - viene trasportato attraverso il corpo una volta ogni minuto [1].

Tutti gli organi e i tessuti possono essere riforniti in questo modo di ossigeno e nutrienti vitali. Allo stesso tempo, il sangue raccoglie lungo la strada anidride carbonica e prodotti di scarto che il corpo vuole smaltire.

Tuttavia, il sangue ha altre funzioni importanti. In questo articolo, ti informiamo sui componenti e i compiti del sangue e ti spieghiamo cosa possono dirti i valori del sangue sulla tua salute. Scoprirai anche quali sono i requisiti che devi soddisfare per donare il sangue.

Che cosa è il sangue?

Il sangue (latino sanguis) è un fluido rosso che circola nel corpo e raggiunge tutti gli organi e le cellule. Gli esperti si riferiscono anche al sangue come a un "organo liquido" perché i suoi componenti formano un'unità funzionale ed è un collegamento vitale tra gli altri organi [2].

Il sangue è più viscoso dell'acqua perché contiene sia particelle solide che liquide: circa il 45 per cento è costituito da cellule solide del sangue (chiamate anche corpuscoli del sangue) e circa il 55 per cento è plasma sanguigno liquido, che consiste di acqua, proteine e altre sostanze.

Il sangue è un po' appiccicoso e ha una temperatura di circa 38 gradi, che è circa un grado in più della temperatura corporea. A seconda del contenuto di ossigeno o di anidride carbonica, il sangue è da rosso chiaro (arterioso) a rosso scuro (venoso) [3].

Perché il sangue è effettivamente rosso? Il colore del sangue deriva dal pigmento rosso emoglobina. L'emoglobina fa parte dei globuli rossi, lega i gas ossigeno e anidride carbonica e quindi li trasporta attraverso il corpo. Se l'emoglobina è carica di ossigeno, il sangue è rosso vivo. Se invece ha legato l'anidride carbonica, il sangue appare rosso scuro [4].

Quali sono i componenti del sangue?

Il sangue contiene sostanze solide e liquide, cioè tre tipi di cellule del sangue e il plasma sanguigno. In totale, quindi, ci sono quattro componenti principali [5]:

  • globuli rossi (eritrociti);
  • globuli bianchi (leucociti);
  • piastrine del sangue (trombociti);
  • plasma sanguigno.

Il plasma sanguigno è composto da più del 90% di acqua. Il resto sono sostanze disciolte come sali, proteine, ormoni, grassi, zucchero, minerali o vitamine.

Quali sono le funzioni del sangue?

Il sangue svolge compiti vitali nel nostro corpo come, per esempio, la regolazione del calore.

La temperatura del corpo dovrebbe essere sempre intorno ai 37 gradi Celsius. Il sangue trasporta il calore attraverso il corpo a tutti gli organi e rilascia il calore in eccesso attraverso i vasi sanguigni dilatati nella pelle, dove viene irradiato. Se necessario, il rilascio di calore è intensificato dalla sudorazione [5]. Se la temperatura del corpo si abbassa, per esempio perché abbiamo freddo, il sangue si raccoglie negli organi grandi e vitali nella testa e nel centro del corpo.

Altri compiti del sangue sono il trasporto di sostanze, la regolazione dell'equilibrio elettrolitico e acido-base, la difesa contro gli agenti patogeni e la guarigione delle ferite. Spieghiamo i compiti dei singoli componenti del sangue in modo più dettagliato di seguito.

I compiti dei globuli rossi

Gli eritrociti (globuli rossi) trasportano l'ossigeno dai polmoni agli organi e alle cellule del corpo nel flusso sanguigno. Da lì, il sangue prende l'anidride carbonica rilasciata dalle cellule nel suo viaggio verso i polmoni. Questo funziona perché l'emoglobina (pigmento rosso del sangue), che è un componente degli eritrociti, lega ossigeno e anidride carbonica. I globuli rossi durano nel corpo per circa 120 giorni e sono poi scomposti dalla milza e dal fegato [6].

I compiti dei globuli bianchi

I leucociti (globuli bianchi) sono responsabili della difesa immunitaria, cioè proteggono il corpo da batteri, funghi, virus e parassiti. I globuli bianchi sono ulteriormente divisi in tre sottogruppi [5]:

  • i granulociti diventano attivi quando si verifica un'infezione o un'infiammazione e, incidentalmente, sono anche coinvolti nella reazione del corpo in caso di allergia;
  • i monociti (o macrofagi) sono cellule giganti che mangiano e digeriscono gli agenti patogeni e le cellule morte in giro;
  • i linfociti (chiamati anche cellule immunitarie) sono il centro del sistema immunitario e svolgono due compiti principali: in primo luogo, producono anticorpi che combattono gli agenti patogeni; in secondo luogo, hanno una memoria, il che significa che possono riconoscere gli agenti patogeni delle infezioni precedenti e quindi avviare una risposta immunitaria più rapidamente.

I leucociti nel sangue hanno una durata di vita variabile da pochi giorni a diversi mesi [6].

Buono a sapersi: i leucociti sono incolori e costituiscono una parte molto piccola del sangue: C'è un leucocita ogni 700 eritrociti. Tuttavia, possono causare complicazioni di salute durante una donazione di sangue e sono quindi filtrati prima di una trasfusione di sangue. Separati dalle altre cellule del sangue, formano una pasta bianca - per questo sono anche chiamati globuli bianchi [7].

I compiti delle piastrine

Le piastrine sono piccole parti di cellule a forma di disco che sono responsabili della coagulazione del sangue. Quando i vasi sanguigni sono feriti, si attaccano insieme per formare un coagulo, chiudere la ferita e fermare così l'emorragia.

Le piastrine vivono nel sangue per circa 8-12 giorni e sono poi scomposte dalla milza, dai polmoni e dal fegato [6].

Cosa succede quando ci sono troppo poche piastrine nel sangue? Da 150.000 a 380.000 piastrine per microlitro di sangue sono normali. Le persone con troppo poche piastrine possono, per esempio, soffrire più spesso di emorragie dal naso o dalle gengive e di piccole emorragie cutanee. Anche lievi urti possono portare a lividi e, nel peggiore dei casi, a emorragie negli organi interni [8].

I compiti del plasma sanguigno

Oltre alle cellule del sangue, nel plasma sanguigno galleggiano molte altre sostanze disciolte come sali, grassi, ormoni e proteine.

Il plasma sanguigno è quindi responsabile del trasporto delle cellule del sangue, dei nutrienti e dei prodotti metabolici. In dettaglio, questo significa [9]:

  • trasporto di nutrienti (grassi, proteine, carboidrati);
  • trasporto di prodotti metabolici non necessari (come urea, acido urico) agli organi escretori fegato e reni;
  • trasporto dei fattori di coagulazione del sangue;
  • trasporto di ormoni, farmaci, sostanze infiammatorie, oligoelementi, vitamine ed enzimi nel sangue.

Un altro compito importante del plasma sanguigno è la regolazione del valore del pH: il sangue mantiene l'equilibrio acido-base vitale per evitare l'iperacidificazione del corpo. In una persona sana, il valore del pH del sangue è compreso tra 7,35 e 7,45 - cioè nell'intervallo da neutro a leggermente alcalino.

Anche gli elettroliti (cioè i sali come il sodio, il potassio, il cloruro, il magnesio e il calcio) devono essere in esatto equilibrio, il che è mantenuto dal plasma sanguigno [10].

La composizione del plasma sanguigno è complessa e sensibile: il corpo tollera solo piccole fluttuazioni nei suoi costituenti. Grandi cambiamenti nella chimica del sangue - come il pH o gli elettroliti - portano a condizioni pericolose per la vita come aritmie cardiache o persino insufficienza cardiaca [9].

Dove si forma il sangue?

La maggior parte delle cellule del sangue si forma nel midollo osseo. Il midollo osseo è un tessuto reticolare o spugnoso all'interno delle ossa. Negli adulti, sono soprattutto le ossa della colonna vertebrale, dell'anca, della spalla, delle costole, del cranio e dello sterno a formare il sangue.

I globuli rossi e bianchi e le piastrine si sviluppano nel midollo osseo da cellule precursori comuni chiamate cellule staminali. Quando le cellule del sangue sono maturate, vengono rilasciate nel flusso sanguigno [8].

A proposito, c'è un'eccezione per alcuni dei globuli bianchi, cioè i linfociti. Si formano nel midollo osseo (linfociti B) o nella ghiandola timo (linfociti T). Sono poi trasportati agli organi linfoidi (come la milza e i linfonodi) dove maturano in cellule immunitarie specifiche [9].

Le nostre cellule del sangue hanno una durata di vita limitata, quindi il corpo deve costantemente produrne di più. Nelle persone sane, la formazione del sangue è controllata in modo così equilibrato che si forma solo il numero di cellule che hanno effettivamente bisogno di essere sostituite. Alcune sostanze messaggere e ormoni regolano la produzione di nuove cellule del sangue, mentre la sovrapproduzione è impedita da speciali fattori inibitori.

In occasioni particolari come un'infezione, il corpo può anche reagire in modo specifico e aumentare il numero di cellule necessarie, in questo caso le cellule immunitarie [11].

Valori del sangue: cosa dice il sangue sulla mia salute?

I valori del sangue ti forniscono importanti informazioni sulla tua salute. Si possono fare esami del sangue come parte di un controllo di routine, o se si hanno sintomi specifici di cui si vuole andare a fondo. I medici eseguono tali esami, ma è anche possibile determinare da soli certi valori con analisi del sangue a domicilio come con gli esami del sangue di cerascreen.

La quantità e la composizione delle cellule del sangue, i valori dei parametri metabolici (come i lipidi nel sangue e lo zucchero nel sangue), i livelli di vitamine, minerali, enzimi e ormoni o alcuni valori di infiammazione forniscono importanti indicazioni su possibili infezioni, malattie, allergie o carenze nutrizionali, che possono quindi essere esaminati più da vicino e trattati in modo specifico [12].

Emocromo piccolo e grande: cosa viene testato?

In relazione ai valori del sangue, avrai probabilmente sentito parlare di emocromo piccolo e grande. Quando i medici ordinano un emocromo, vogliono conoscere la condizione dei componenti solidi del tuo sangue, cioè le cellule del sangue.

Il piccolo emocromo è a volte fatto come parte degli esami di routine. La concentrazione di globuli rossi (eritrociti), globuli bianchi (leucociti), piastrine (trombociti), la concentrazione del pigmento rosso del sangue (emoglobina) e il valore dell'ematocrito sono quindi misurati nel tuo campione di sangue. Questi valori possono fornire indicazioni di anemia o di formazione del sangue compromessa.

Solo il numero totale di leucociti è misurato nel piccolo emocromo. Se i medici sospettano che tu abbia una malattia o un'infezione, di solito ordinano un grande emocromo (chiamato anche conteggio differenziale del sangue). Il numero esatto di diversi leucociti (monociti, granulociti e linfociti) è determinato in aggiunta ai valori del piccolo emocromo.

Tutti gli altri valori del sangue, che possono, per esempio, fornire informazioni sull'apporto di nutrienti, sui livelli ormonali, sui parametri metabolici o sullo stato di salute di singoli organi, sono determinati (a seconda del parametro) in aggiunta all'emocromo o da soli [12].

Donare sangue

Il sangue è così complesso nella sua composizione che non è stato ancora possibile produrlo artificialmente. Solo il corpo stesso può produrre il fluido vitale - ecco perché è così importante che le persone sane donino il sangue per i malati e i feriti [13].

Tra l'altro, il sangue donato permette operazioni, trasfusioni di sangue dopo incidenti gravi o in caso di malattia e la produzione di medicinali vitali. In generale, sono possibili quattro tipi di donazione di sangue [14]:

  • donazione di sangue intero: il tipo più comune di donazione di sangue in cui vengono donati tutti i componenti del sangue;
  • donazione di plasma: utilizzata per lo sviluppo e la produzione di medicinali;
  • donazione di piastrine: è spesso necessaria per i malati di cancro, dopo incidenti o operazioni;
  • donazione di sangue autologo: spesso prima di operazioni pianificate in cui si prevede un'elevata perdita di sangue.

Chi può donare il sangue?

Se vuoi donare il sangue, non devi soddisfare molti requisiti. Hai almeno 18 anni, pesi più di 50 chili e ti senti sano? Allora sei generalmente idoneo a donare il sangue.

Prima di donare, viene misurato il tuo livello di emoglobina (livello di Hb), che è fondamentale per capire se il tuo corpo può compensare bene la perdita di sangue [15].

Ci sono anche alcuni casi o eventi dopo i quali non è permesso donare sangue - per esempio durante la gravidanza e l'allattamento, dopo comportamenti sessuali a rischio, infezioni, vaccinazioni, operazioni o tatuaggi.

Chi può donare il sangue a chi? Il gruppo sanguigno determina se il sangue del donatore e del ricevente sono compatibili. Tuttavia, non gioca un ruolo nel fatto che uno sia ammesso a donare sangue o plasma, perché di regola è necessario il sangue di tutti i gruppi sanguigni [15].

In sintesi

Che cosa è il sangue?

Il sangue è un fluido rosso che circola attraverso le vene del corpo e raggiunge tutti gli organi e le cellule. Il sangue è più viscoso dell'acqua e consiste di circa il 45% di cellule ematiche solide e circa il 55% di plasma sanguigno liquido.

A seconda del contenuto di ossigeno o di anidride carbonica, il sangue è da rosso chiaro (arterioso) a rosso scuro (venoso).

Quali sono i componenti e i compiti del sangue?

Il sangue contiene cellule solide del sangue, che sono i globuli rossi (eritrociti), i globuli bianchi (leucociti) e le piastrine (trombociti). Il resto è plasma sanguigno liquido.

Il sangue svolge compiti vitali nel nostro corpo. Questi includono la regolazione del calore, il trasporto di sostanze, la regolazione dell'equilibrio elettrolitico e acido-base, la difesa contro gli agenti patogeni e la guarigione delle ferite.

Cosa dicono i valori del sangue?

I valori del tuo sangue forniscono informazioni sulla tua salute.

La quantità e la composizione delle cellule del sangue, i valori dei parametri metabolici (come i lipidi nel sangue e la glicemia), i livelli di vitamine, minerali, enzimi e ormoni o alcuni valori di infiammazione possono indicare eventuali infezioni, malattie, allergie o carenze nutrizionali che possono essere presenti, che possono quindi essere esaminati più da vicino e trattati in modo specifico.

Posso donare il sangue?

Se vuoi donare il sangue, non devi soddisfare molti requisiti. Se hai almeno 18 anni, pesi più di 50 chilogrammi e ti senti sano, sei generalmente idoneo a donare il sangue.

Le restrizioni si applicano, per esempio, se il tuo livello di Hb è troppo basso, durante la gravidanza e l'allattamento o se hai un rischio maggiore di malattie infettive.

Fonti

[1] Deutsche Herzstiftung e.V, „Wie funktioniert das Herz?“ https://www.herzstiftung.de/ihre-herzgesundheit/das-herz/wie-funktioniert-das-herz (zugegriffen Sep. 06, 2021).

[2] H. Begemann, „Das Blut als Organ“, in Die Organe: Die Organstruktur als Grundlage der Organleistung und Organerkrankung I, H. Begemann, F. Bolck, F. J. Lang, W. G. J. Putschar, H. Schneider, G. K. Steigleder, und F. Roulet, Hrsg. Berlin, Heidelberg: Springer, 1960, S. 1–43. doi: 10.1007/978-3-642-86323-3_1.

[3] Bundesministerium für Soziales, Gesundheit, Pflege und Konsumentenschutz, „Blut“, Öffentliches Gesundheitsportal Österreichs. https://www.gesundheit.gv.at/krankheiten/blut/inhalt (zugegriffen Sep. 06, 2021).

[4] L. Rudolph, „Warum ist unser Blut eigentlich rot?“, Blutspendedienst des Bayerischen Roten Kreuzes, Feb. 03, 2017. https://www.blutspendedienst.com/blog/warum-ist-unser-blut-eigentlich-rot (zugegriffen Sep. 06, 2021).

[5] Blutspende SRK Schweiz, „Was ist Blut?“ https://www.blutspende.ch/de/wissen-ueber-blut/was-ist-blut (zugegriffen Sep. 07, 2021).

[6] DRK-Blutspendedienst Nord-Ost, „Blutbestandteile“, 2016. https://www.blutspende-nordost.de/wissen-und-blut/blutbestandteile.php (zugegriffen Sep. 07, 2021).

[7] ZIT - Zentralinstitut für Transfusionsmedizin, „Ihr Blut, ein lebenswichtiges Organ“, Blutspendedienst Hamburg. https://www.blutspendehamburg.de/blutspender/wissenswertes/blut/ (zugegriffen Sep. 07, 2021).

[8] Deutsche Krebsgesellschaft (DKG), „Bestandteile und Funktion des Blutes“, ONKO-Internetportal, März 21, 2017. https://www.krebsgesellschaft.de/onko-internetportal/basis-informationen-krebs/krebsarten/leukaemie/bestandteile-und-funktion-des-blutes.html (zugegriffen Sep. 07, 2021).

[9] Bundesministerium für Soziales, Gesundheit, Pflege und Konsumentenschutz, „So ‚funktioniert‘ Blut“, Öffentliches Gesundheitsportal Österreichs, Juli 02, 2015. https://www.gesundheit.gv.at/krankheiten/blut/info/so-funktioniert-blut (zugegriffen Sep. 07, 2021).

[10] DRK-Blutspendedienst Nord-Ost, „Die Aufgaben des Blutes“, 2016. https://www.blutspende-nordost.de/wissen-und-blut/aufgaben-des-blutes.php (zugegriffen Sep. 07, 2021).

[11] Institut für Qualität und Wirtschaftlichkeit im Gesundheitswesen (IQWiG), „Was macht das Blut?“, gesundheitsinformation.de, Aug. 14, 2019. https://www.gesundheitsinformation.de/was-macht-das-blut.html (zugegriffen Sep. 08, 2021).

[12] Berufsverband Deutscher Internisten e.V., „Wann ein großes Blutbild erforderlich ist“, Dez. 27, 1017. https://www.internisten-im-netz.de/aktuelle-meldungen/aktuell/wann-ein-grosses-blutbild-erforderlich-ist.html (zugegriffen Sep. 08, 2021).

[13] DRK-Blutspendedienst Nord-Ost, „Wofür wird Blut benötigt?“, 2016. https://www.blutspende-nordost.de/wissen-und-blut/wofuer-wird-blut-benoetigt.php (zugegriffen Sep. 09, 2021).

[14] DRK-Blutspendedienste, „Spendearten – Über die Blutspende beim DRK“. https://www.drk-blutspende.de/informationen-zur-blutspende/spendearten.php (zugegriffen Sep. 09, 2021).

[15] Bundeszentrale für gesundheitliche Aufklärung (BZgA), „Voraussetzungen für eine Blut- oder Plasmaspende“. https://www.blutspenden.de/blut-und-plasmaspende/voraussetzungen-fuer-eine-blut-oder-plasmaspende/ (zugegriffen Sep. 09, 2021).

Vuoi capire meglio il tuo corpo?

Misurando i tuoi parametri di salute, ricevi informazioni preziose sul potenziale del tuo corpo. A questo scopo, abbiamo sviluppato i kit cerascreen® per la raccolta e l'invio del campione da parte dell'utente finale. Facili e veloci da usare a casa e da rimandare gratuitamente al nostro laboratorio specializzato!

I nostri test sulla salute

Ci presentiamo

Vogliamo aiutare i nostri clienti a vivere una vita più sana. Per fare questo, lavoriamo con scienziati, medici ed ecotrofologi per sviluppare test che aiutano a capire meglio i sintomi del corpo.

Per saperne di più

Informazioni gratuite sulla salute

Iscriviti ora alla nostra newsletter e ricevi informazioni sulle ultime novità in materia di salute e nutrizione. Inoltre, ti daremo consigli sui prodotti e ti terremo aggiornato sulle promozioni del nostro negozio. Ottieni uno sconto di 5€ con l'iscrizione alla nostra newsletter.

Registrati ora
Contenuto