Ti auguriamo buon divertimento nella lettura

I nostri esperti ti possono aiutare a riconoscere e capire meglio i tuoi sintomi, clicca qui

Sistema immunitario: come funzionano le tue difese

Il nostro sistema immunitario lavora continuamente per combattere corpi estranei e influenze ambientali. A questo scopo, ha un intero arsenale di armi, tra cui cellule immunitarie, anticorpi e globuli bianchi.

Viviamo in un mondo dove siamo permanentemente esposti a batteri, virus, parassiti, tossine e altre influenze ambientali. In questo mondo, possiamo sopravvivere solo grazie al nostro sistema immunitario.

Il nostro sistema immunitario è un complesso di innumerevoli cellule, proteine e organi che tiene gli invasori fuori dal corpo dal momento in cui siamo nati. Nel corso degli anni, il sistema immunitario impara a difenderci più velocemente e meglio - finché non si indebolisce di nuovo nella vecchiaia.

Leggi questo articolo per scoprire di cosa è fatto il sistema immunitario e come le diverse cellule immunitarie ti proteggono dalle infezioni ogni giorno.

Troverai anche consigli su come rafforzare il tuo sistema immunitario nel nostro portale della salute.

Sistema immunitario: cosa è?

Il sistema immunitario è il sistema di difesa biologico del corpo, composto da vari organi, proteine e cellule.

Quali sono i compiti del sistema immunitario?

Ti protegge incessantemente dagli agenti patogeni, dai cambiamenti cellulari e dalle influenze ambientali. I suoi compiti principali sono [1]:

  • rilevare e combattere gli agenti patogeni (batteri, virus, infezioni fungine e parassiti);
  • distinguere le cellule estranee da quelle del corpo e rimuovere le sostanze nocive (tossine);
  • eliminare le cellule morte e alterate.

Se il sistema immunitario non fosse in grado di distinguere le cellule estranee da quelle del corpo, sarebbe un disastro. Vediamo cosa succede quando il sistema immunitario si rivolta contro il corpo nelle malattie autoimmuni come il diabete mellito di tipo 1 o le malattie reumatiche [2].

Test sistema immunitario cerascreen

Puoi scoprire lo stato del tuo sistema immunitario attraverso il Test Sistema Immunitario cerascreen® che misura il numero dei linfociti nel tuo sangue. Basta prendere un piccolo campione di sangue utilizzando il kit del test ed inviarlo al nostro laboratorio specializzato. Riceverai nel referto dei risultati diverse raccomandazioni per rafforzare le tue difese immunitarie.







Quali organi fanno parte del sistema immunitario?

Il sistema immunitario è una rete che abbraccia tutto il corpo. È composto da diversi organi che forniscono proteine e cellule immunitarie per difendere il corpo dalle minacce.

Gli organi linfoidi svolgono un ruolo importante nella protezione immunitaria - fanno parte del sistema linfatico. Il fluido linfatico scorre attraverso questo sistema, smaltendo i prodotti di scarto del metabolismo e i liquidi in eccesso.

Gli organi linfoidi primari, il timo e il midollo osseo, producono cellule immunitarie. Negli organi linfoidi secondari, come i linfonodi, la milza, le tonsille e l'intestino, le cellule immunitarie pattugliano e combattono gli agenti patogeni.

Il sistema immunitario comprende anche [2] [6]:

  • pelle;
  • occhi;
  • naso;
  • stomaco e intestino.

Buono a sapersi: la ghiandola del timo è composta da due lobi situati dietro lo sterno. Il suo scopo principale è quello di produrre cellule immunitarie. Una volta che le persone raggiungono la pubertà, la ghiandola del timo si riduce [7].

Funzione degli organi del sistema immunitario

Organo

Funzione

Occhi

Combatte i batteri con l'aiuto dell'enzima lisozima nel liquido lacrimale

Mucosa intestinale

Impedisce agli agenti patogeni di entrare nel flusso sanguigno

Intestino tenue e crasso

Impedisce agli agenti patogeni di diffondersi e crescere con l'aiuto dei batteri intestinali

Stomaco

Combatte i batteri e i virus attraverso gli acidi dello stomaco

Milza

Forma i linfociti

 

Sistema immunitario innato e acquisito

Fin dalla nascita, il sistema immunitario fornisce protezione dall'ambiente. Tuttavia, non può inizialmente proteggerci da ogni possibile minaccia. Col tempo, deve imparare a combattere certi agenti patogeni. Ecco perché si distingue tra il sistema immunitario innato e quello acquisito.

Cos'è il sistema immunitario innato?

Il tuo sistema immunitario innato combatte gli agenti patogeni dalla nascita. Comprende la pelle e le membrane mucose, vari fluidi corporei, così come la flora intestinale e gli organi digestivi. La difesa immunitaria innata non è specificamente diretta contro certi agenti patogeni. Pertanto, gli esperti parlano anche della difesa immunitaria non specifica o generale.

La nascita e l'allattamento sono così importanti: durante un parto naturale, la donna che partorisce trasmette alcuni batteri al bambino. Questo rafforza il sistema immunitario: secondo alcuni studi, i bambini nati con parto cesareo hanno quindi più probabilità di avere malattie autoimmuni [8]. Si pensa che anche l'allattamento al seno aiuti: oltre a nutrienti importanti, il latte materno contiene cellule immunitarie e batteri che aiutano a costruire il sistema immunitario del bambino [3].

La prima linea di difesa è puramente meccanica: la pelle e le mucose bloccano semplicemente il percorso di molti agenti patogeni. Se viene scoperto un corpo estraneo - non importa quale - il sistema immunitario aspecifico invia le sue "cellule spazzino", specialmente i macrofagi, i monociti e i granulociti [2], [9].

Come fa il sistema immunitario innato a riconoscere gli agenti patogeni? Per sapere chi combattere, queste cellule del sistema immunitario innato devono essere in grado di distinguere le cellule del corpo dalle cellule estranee. Per fare questo, usano dei recettori per cercare certi modelli che sono tipici degli agenti patogeni come virus, batteri e funghi. Tuttavia, questo è sufficiente solo per una distinzione abbastanza approssimativa - ed è per questo che il sistema immunitario acquisito è anche così importante [10].

Cos'è il sistema immunitario acquisito?

Il sistema immunitario acquisito o specifico è considerato la memoria immunologica. Funziona con le cellule di difesa come le cellule B e T e con gli anticorpi. Queste cellule immunitarie ricordano la superficie degli agenti patogeni che sono entrati nel tuo corpo.

Quando un patogeno rientra nel corpo, le difese lo riconoscono di nuovo. Gli anticorpi si agganciano quindi agli antigeni dell'agente patogeno. A seconda del corpo estraneo, gli anticorpi distruggono l'invasore da soli o chiamano altre cellule immunitarie a farlo per loro [1], [2].

Cellule del sistema immunitario

Se i corpi estranei invadono il tuo corpo, devono essere pronti per un vasto arsenale di cellule immunitarie e anticorpi. Le cellule immunitarie riconoscono i corpi estranei grazie a certe proteine sulla loro superficie chiamate antigeni. Una volta identificati gli antigeni, le cellule immunitarie vi si agganciano per eliminare gli agenti patogeni [2].

Cosa sono le cellule immunitarie?

Le cellule immunitarie fanno parte dei globuli bianchi chiamati leucociti. Questi possono essere divisi in tre gruppi principali [2]:

  • linfociti;
  • granulociti;
  • monociti.

Cosa sono i linfociti?

I linfociti sono una parte importante della memoria immunologica. Riconoscono e combattono gli agenti patogeni - e ricordano gli agenti patogeni in modo da poter agire più rapidamente contro di loro quando entrano di nuovo in contatto. Lo fanno formando cellule di memoria e anticorpi [2].

I linfociti includono le cellule T, le cellule B e le cellule natural killer, che hanno tutte proprietà e compiti diversi.

Tabella: tipi di linfociti

Linfociti

Compito

Cellule B

Formazione di anticorpi e cellule di memoria

Cellule B della memoria

Produzione di anticorpi

Cellule T

Riconoscimento degli antigeni

Cellule killer naturali

Rilevamento di cellule cancerose o infettate da virus e avvio della morte cellulare

Cellule T killer naturali

Combinazione di cellule T e cellule natural killer

Cosa sono i granulociti?

Il tipo più comune di globuli bianchi sono i granulociti, che appartengono al sistema immunitario innato. Si distingue tra neutrofili, eosinofili e basofili granulociti. Queste cellule del sangue sono specializzate in diversi agenti patogeni, alcune per esempio nella difesa contro batteri, parassiti e funghi.

A tal fine, i granulociti rilasciano sostanze chimiche che si trovano al loro interno, chiamate granuli. In alcuni casi, rilasciano il neurotrasmettitore istamina quando attivato da certi anticorpi IgE. L'istamina porta poi a reazioni infiammatorie che combattono l'agente patogeno.

Un processo simile avviene anche durante una reazione allergica: ecco perché i ricercatori sospettano che i granulociti giochino un ruolo importante nello sviluppo di allergie e asma [2].

I granulociti includono anche i mastociti. Queste cellule sono anche note per il loro ruolo nelle reazioni allergiche, ma contribuiscono anche alla guarigione delle ferite e alla difesa contro gli agenti patogeni [11].

Cosa sono i monociti e i macrofagi?

I monociti e i macrofagi sono anche chiamati cellule spazzino o mangiatori di batteri. Quando i monociti si spostano dal sangue ai tessuti, diventano macrofagi.

Entrambi eseguono quella che si chiama fagocitosi: digeriscono gli agenti patogeni usando composti chimici e li eliminano in questo modo [2].

Cellule dendritiche

Le cellule dendritiche si sviluppano dai monociti o dalle cellule precursori delle cellule T. Possiedono tentacoli con i quali catturano gli agenti patogeni, li afferrano e poi li digeriscono. Frazioni dell'agente patogeno passano alle cellule B affinché si formino cellule di memoria e gli agenti patogeni possano essere riconosciuti. Inoltre, le cellule dendritiche possono attivare un gran numero di altre cellule immunitarie.

Presumibilmente, le cellule dendritiche contribuiscono anche alla protezione contro le malattie autoimmuni [12].

Citochine

Le citochine non sono cellule immunitarie in senso stretto, ma giocano un ruolo importante nella difesa immunitaria. Sono proteine che controllano vari processi nelle cellule del corpo. Tra le altre cose, le cellule immunitarie usano le citochine per comunicare tra loro e coordinare le loro azioni contro gli agenti patogeni.

Tuttavia, le citochine possono anche causare infiammazione nel corpo - se ne vengono prodotte troppe, questo può causare una pericolosa tempesta di citochine. Questo accade spesso come una reazione eccessiva del corpo a un'infezione virale, per esempio nel COVID-19 [13].

Cosa sono gli anticorpi?

Gli anticorpi, chiamati anche immunoglobuline, sono prodotti dalle cellule B dopo che entrano in contatto con l'antigene di un agente patogeno. Di solito sono progettati per riconoscere e legarsi a un patogeno molto specifico. Poi distruggono l'agente patogeno stesso o attirano altre cellule immunitarie.

Per esempio, ci sono anticorpi specifici che si formano dopo una vaccinazione o una malattia da COVID-19 e poi proteggono contro il coronavirus.

Gli anticorpi funzionano secondo il principio chiave-serratura: un'estremità dell'anticorpo corrisponde a un antigene sulla superficie di un patogeno. Questo è il motivo per cui ci sono anticorpi diversi per ogni tipo di batterio, virus e parassita - ogni serratura ha bisogno di una chiave diversa. Con l'altra estremità, l'anticorpo passa le informazioni alle cellule immunitarie, che vengono poi chiamate in azione.

Tuttavia, capita che una chiave anticorpo si inserisca in serrature per le quali non è stata effettivamente fatta. In questo caso, gli anticorpi reagiscono a sostanze alle quali non dovrebbero reagire. Tali processi potrebbero essere la ragione per cui si sviluppano le malattie autoimmuni [14], [15].

Allergie e anticorpi: : se si soffre di allergie, allora gli anticorpi giocano un ruolo cruciale in questo. Leggi di più su questo nel nostro articolo sulla salute sulle intolleranze e allergie alimentari.

Tabella: le diverse classi di anticorpi

Anticorpo

Compito

IgA

combattere gli agenti patogeni sulle membrane mucose

IgD

attivare le cellule B

IgE

combattere parassiti e allergeni

IgG

avviare la fagocitosi (digestione di corpi estranei da parte delle cellule immunitarie)

IgM

attivare le cellule B


Buono a sapersi: quanto bene la memoria immunologica può ricordare gli agenti patogeni in alcuni casi, si può vedere, per esempio, nella varicella. La gente prende la varicella solo una volta nella vita, perché il sistema immunitario può intervenire con anticorpi in tempo se l'agente patogeno attacca di nuovo. Con altri agenti patogeni, come i virus del raffreddore, questa immunità si esaurisce di nuovo dopo un po
[16].

Cosa succede durante un'infezione?

Quando gli agenti patogeni entrano nel corpo, le cellule immunitarie li riconoscono dagli antigeni sulla loro superficie. Poi avviano varie risposte immunitarie.

In primo luogo, il sistema immunitario innato interviene: i monociti, i macrofagi e i granulociti mangiano e digeriscono gli agenti patogeni. Ma non digeriscono completamente gli agenti patogeni.

I frammenti sono consegnati al sistema immunitario acquisito: le cellule B e T possono quindi formare cellule di memoria. Con il loro aiuto, il sistema immunitario riesce spesso ad eliminare gli agenti patogeni quando si incontrano di nuovo, prima che si verifichi un'infezione.

Questo è il motivo per cui di solito non si prende più un raffreddore se si ha già avuto l'infezione: il tuo sistema immunitario conosce il virus e sa come combatterlo al meglio [1], [14].

Glossario - Il sistema immunitario

Il sistema immunitario è composto da innumerevoli cellule che svolgono complessi processi chimici per proteggerti dalle infezioni.

Qui troverai una lista dei termini più importanti con una breve spiegazione.

Tabella: glossario del sistema immunitario

Termine

Spiegazione

Sistema immunitario innato

Sistema immunitario non specifico, che fornisce una protezione immunitaria generale

Anticorpi

Sono prodotti dalle cellule B e agiscono contro alcuni agenti patogeni

Antigeni

Proteine sulla superficie degli agenti patogeni che permettono alle cellule immunitarie di riconoscerli

Malattie autoimmuni

Malattie in cui il sistema immunitario attacca il proprio corpo senza una ragione apparente e può scatenare condizioni come l'artrite reumatoide, il morbo di Hashimoto o il diabete

Cellule B

Cellule del sistema immunitario acquisito; memorizzano gli agenti patogeni e formano anticorpi

Cellule dendritiche

Cellule immunitarie che catturano gli agenti patogeni con i loro tentacoli, li digeriscono e li passano alle cellule B

Sistema immunitario acquisito

Sistema immunitario specifico, che può attaccare specificamente gli agenti patogeni con l'aiuto di anticorpi

Granulose

Globuli bianchi che combattono i batteri e le allergie; si distingue tra granulociti basofili, eosinofili e neutrofili

Infezione

Reazione infiammatoria del sistema immunitario o malattia causata da agenti patogeni che hanno invaso il corpo

Leucociti

Globuli bianchi; termine generico per granulociti, linfociti e monociti

Linfociti

Globuli bianchi; termine generico per cellule B, cellule T e cellule natural killer

Macrofagi

Mangiatori di batteri formati da monociti, globuli bianchi; effettuano la fagocitosi, cioè digeriscono gli agenti patogeni

Cellule killer naturali

Linfociti che possono riconoscere le cellule tumorali e i virus

Patogeno

Agente patogeno

Cellule T

Riconoscere gli agenti patogeni sulla base di antigeni e combatterli

Citochine

Sostanze messaggere che segnalano al sistema immunitario che gli agenti patogeni sono nel corpo


Il sistema immunitario in breve 

Cos'è il sistema immunitario?

Il sistema immunitario è un'associazione di diversi organi, cellule e proteine. Organi come la pelle o l'intestino fungono da barriera fisica per impedire agli agenti patogeni di entrare nel corpo.

Il midollo osseo, la ghiandola del timo e la milza costituiscono le cellule immunitarie. Le tonsille possono riconoscere i corpi estranei dal cibo e dal respiro.

Quali sono i ruoli del sistema immunitario innato e acquisito?

Il sistema immunitario innato fornisce una protezione generale contro tutti gli agenti patogeni. Il sistema immunitario acquisito, invece, funziona in modo più specifico: quando si entra in contatto con nuovi agenti patogeni, le cellule immunitarie ricordano gli invasori e formano anticorpi in risposta. Se si entra di nuovo in contatto con questo patogeno, il sistema immunitario acquisito interviene e lo combatte rapidamente con il suo repertorio di anticorpi.

Quali sono le cellule immunitarie?

Le cellule immunitarie più importanti sono: cellule T, cellule B, cellule natural killer, macrofagi, monociti e granulociti. Le cellule B ricordano il particolare patogeno al contatto e producono anticorpi per neutralizzarlo il più rapidamente possibile. Le altre cellule combattono direttamente l'agente patogeno e lo digeriscono.

Bibliografia

[1] N. C. for B. Information, U. S. N. L. of M. 8600 R. Pike, B. MD, und 20894 Usa, How does the immune system work? Institute for Quality and Efficiency in Health Care (IQWiG), 2019.

[2] D. D. Chaplin, „Overview of the Immune Response“, J. Allergy Clin. Immunol., Bd. 125, Nr. 2 Suppl 2, S. S3-23, Feb. 2010, doi: 10.1016/j.jaci.2009.12.980.

[3] P. C. Calder, „Feeding the immune system“, Proc. Nutr. Soc., Bd. 72, Nr. 3, S. 299–309, Aug. 2013, doi: 10.1017/S0029665113001286.

[4] „The Thymus: A Forgotten, But Very Important Organ. - PubMed - NCBI“. [Online]. Verfügbar unter: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27627572. [Zugegriffen: 16-Dez-2019].

[5] „Pschyrembel Online | Mandel“. [Online]. Verfügbar unter: https://www.pschyrembel.de/Mandel/K0DN6/doc/. [Zugegriffen: 16-Dez-2019].

[6] „Pschyrembel Online | Milz“. [Online]. Verfügbar unter: https://www.pschyrembel.de/Milz/K0EAF/doc/. [Zugegriffen: 16-Dez-2019].

[7] Faller, Adolf; Schünke, Michael, Der Körper des Menschen - Einführung in Bau und Funktion, 16. Thieme.

[8] K. M. Yatim und F. G. Lakkis, „A Brief Journey through the Immune System“, Clin. J. Am. Soc. Nephrol. CJASN, Bd. 10, Nr. 7, S. 1274–1281, Juli 2015, doi: 10.2215/CJN.10031014.

[9] L. B. Nicholson, „The immune system“, Essays Biochem., Bd. 60, Nr. 3, S. 275–301, Okt. 2016, doi: 10.1042/EBC20160017.

Vuoi capire meglio il tuo corpo?

Misurando i tuoi parametri di salute, ricevi informazioni preziose sul potenziale del tuo corpo. A questo scopo, abbiamo sviluppato i kit cerascreen® per la raccolta e l'invio del campione da parte dell'utente finale. Facili e veloci da usare a casa e da rimandare gratuitamente al nostro laboratorio specializzato!
I nostri test sulla salute

Ci presentiamo

Vogliamo aiutare i nostri clienti a vivere una vita più sana. Per fare questo, lavoriamo con scienziati, medici ed ecotrofologi per sviluppare test che aiutano a capire meglio i sintomi del corpo.
Per saperne di più

Informazioni gratuite sulla salute

Iscriviti ora alla nostra newsletter e ricevi informazioni sulle ultime novità in materia di salute e nutrizione. Inoltre, ti daremo consigli sui prodotti e ti terremo aggiornato sulle promozioni del nostro negozio. Ottieni uno sconto di 5€ con l'iscrizione alla nostra newsletter.
Registrati ora
Contenuto