Ti auguriamo buon divertimento nella lettura

I nostri esperti ti possono aiutare a riconoscere e capire meglio i tuoi sintomi, clicca qui

Infertilità: cause e trattamenti per donne e uomini

L'infertilità può sconvolgere i piani di vita ed è un grande peso psicologico per molte coppie. Ci sono molte cause possibili - sia per l'uomo che per la donna

L'infertilità è principalmente un problema delle donne? No! Gli studi oggi mostrano che l'infertilità può verificarsi anche nell'uomo. Anche l'idea che l'età giochi un ruolo solo per le donne è stata smentita. Negli uomini, la qualità dello sperma di solito diminuisce nel corso degli anni - e con essa la fertilità [1].

In alcuni casi, le cause esatte dell'infertilità non sono chiare. In altri, le malattie o i fattori dello stile di vita come l'obesità, la dieta e l'esposizione agli inquinanti giocano un ruolo. In questi casi, trattamenti mirati o cambiamenti di abitudini possono aiutare.

Leggi questo articolo per scoprire esattamente cosa significa infertilità, quali possono essere le rispettive cause negli uomini e nelle donne e cosa puoi fare per migliorare la tua fertilità.

Infertilità: significato

Infertilità significa che una coppia vuole avere figli, ma la donna non rimane incinta nonostante i regolari rapporti sessuali non protetti. In generale, le ragioni più comuni dell'infertilità sono l'età della donna e le malattie che interferiscono con la fertilità nell'uomo o nella donna [2].

Quanto è comune l'infertilità? Secondo l'Istituto Superiore di Sanità, l'infertilità riguarda circa il 15% delle coppie in Italia [3].

Infografica: Cause di infertilità negli uomini e nelle donne

Quando sono considerato sterile?

L'infertilità - chiamata anche sterilità - è definita in modo relativamente preciso in medicina: se una coppia non riesce a concepire un bambino per più di un anno nonostante i regolari rapporti sessuali non protetti, è considerata infertile [2]. Tuttavia, questa definizione non deve sconvolgerti - non significa certo che non possa funzionare dopo un anno. Al contrario, molte coppie rimangono incinte solo nel secondo anno di tentativi.

I medici parlano di "infertilità definitiva" dopo 48 mesi di tentativi falliti di avere un figlio. Dopo questo periodo, è in realtà relativamente improbabile che tu possa ancora rimanere incinta in modo naturale. Anche in questo caso ci sono ancora delle possibilità, ad esempio l'inseminazione artificiale ha spesso successo [4].

In ogni caso, può valere la pena cercare un aiuto medico al più tardi dopo un anno. Gli esami mirati spesso rivelano le cause dell'infertilità, contro le quali si può poi intervenire.

Quali sono le cause dell'infertilità?

Con l'età, le donne in particolare, ma anche gli uomini, perdono gradualmente la fertilità. Ci sono varie cause per entrambi i sessi che contribuiscono all'infertilità e che ti mostreremo in questo articolo.

Le conseguenze dell'infertilità: un desiderio insoddisfatto di avere figli può essere un grande peso per la coppia. Tra l'altro, gli scienziati hanno notato negli studi che le donne che avevano problemi di infertilità avevano un rischio più elevato di malattie mentali come lo stress, la depressione e i disturbi d'ansia, e anche di malattie cardiovascolari. Quindi, considera un aiuto psicoterapeutico se stai soffrendo gli effetti dell'infertilità [5].

Infertilità femminile: cause

Le cause di infertilità nelle donne sono diverse. Alcune sono strettamente legate all'età, altre possono verificarsi in un'età più giovane.

Fino a che età posso rimanere incinta?

Probabilmente la causa più nota di infertilità nelle donne è la vecchiaia. È infatti inevitabile che quando la donna raggiunge la menopausa, non può più rimanere incinta naturalmente. Ma dai 35 anni in poi, il numero e la qualità degli ovuli diminuiscono significativamente e la fertilità diminuisce [6].

Al più tardi all'età di 40 anni, la fertilità delle donne diminuisce significativamente. A 45 anni, intorno all'inizio della fase iniziale della menopausa, la maggior parte delle donne non può più avere figli. Inoltre, il rischio di complicazioni della gravidanza e di aborti spontanei aumenta con l'età [7], [8].

Cos'è il Social Freezing? Gli ovuli possono essere congelati per precauzione e usati in seguito per l'inseminazione artificiale.  Quando le donne sono più giovani, hanno molti ovuli fertili, ma un bambino spesso non rientra ancora nei loro piani. In seguito, gli ovuli congelati possono essere fecondati con lo sperma del tuo partner (o di un donatore di sperma) e inseriti nell'utero. In questo modo, le donne oltre i 40 anni, per esempio, hanno più possibilità di rimanere incinte [9].

Disturbi alle ovaie e alle tube di Falloppio

La causa più comune di infertilità nelle donne sono i problemi alle ovaie e l'ovulazione compromessa. Con l'età, la qualità degli ovuli che maturano nelle ovaie diminuisce naturalmente. Inoltre, ci possono essere problemi ormonali o funzionali che disturbano il funzionamento delle ovaie e delle tube di Falloppio.

L'ostruzione delle tube di Falloppio si verifica a causa di malattie veneree o altre infezioni, cicatrici dopo operazioni nel basso ventre o fibromi (tumori benigni nella cervice). Rare, ma anche possibili, sono le malformazioni congenite delle tube di Falloppio [10], [11].

Malattie che rendono sterile

Ci sono diversi altri fattori che possono limitare la fertilità delle donne. Questi includono, per esempio, malattie che alterano l'equilibrio ormonale o causano infiammazioni e cicatrici nella zona genitale come [10], [12]:

  • ipertiroidismo o ipotiroidismo;
  • obesità (sovrappeso grave con un BMI superiore a 30);
  • malattie sessualmente trasmissibili che non vengono trattate per molto tempo, specialmente la clamidia e la gonorrea.

PCOS: l'infertilità nelle donne è spesso legata alla sindrome dell'ovaio policistico (PCOS). La PCOS fa sì che il corpo femminile produca troppi ormoni sessuali maschili. Questo può portare a cicli irregolari e cisti nelle ovaie. Lo squilibrio ormonale influisce sull'ovulazione e quindi sulla fertilità [13].

Endometriosi: è un'altra causa comune, che si verifica anche nelle donne più giovani. In questa malattia, il rivestimento dell'utero cresce al di fuori dell'utero. Anche se queste lesioni endometriosiche sono benigne, possono comunque causare una serie di problemi, come un forte dolore mestruale. L'endometriosi può anche portare all'infertilità. Gli scienziati non capiscono ancora esattamente perché questo avvenga - presumibilmente lo sviluppo degli ovuli e dell'embrione è disturbato dalla malattia [14].

I pesticidi e i metalli pesanti possono rendere sterile?

Le società mediche americane raccomandano ai medici di controllare l'esposizione delle coppie che vogliono avere figli a inquinanti, pesticidi e metalli pesanti. Tali tossine ambientali possono contribuire all'infertilità e influenzare la salute del nascituro.

Per esempio, le persone che vivono vicino a un'autostrada, a un cantiere di lunga durata o a impianti industriali hanno un rischio maggiore di essere esposte a polveri sottili e metalli pesanti. A sua volta, i residui di pesticidi possono essere trovati nel cibo. Gli esperti raccomandano di comprare cibo biologico il più possibile durante la fase della gravidanza e di mangiare pochi prodotti finiti altamente lavorati [15].

Infertilità femminile: cosa fare?

Prima di tutto, sii paziente! È abbastanza normale che ci possano volere alcuni mesi prima di rimanere incinta. Si dovrebbe cercare un trattamento al più tardi quando non ha funzionato per un anno.

Le società professionali americane raccomandano anche una consulenza, per esempio da parte di ginecologi, se hai 35 anni o più e non sei rimasta incinta dopo 6 mesi. Se vuoi ancora rimanere incinta a 40 anni, dovresti avere un supporto medico fin dall'inizio [8].

Puoi determinare i tuoi giorni fertili con i seguenti rivelatori di fertilità:

Rilevatore di fertilità breathe ilo

Il rilevatore di fertilità breathe ilo permette di conoscere meglio il proprio corpo e il proprio ciclo e aiuta anche le donne che vogliono avere un bambino determinando con precisione i giorni fertili. Tutto questo può essere fatto dalla comodità della propria casa respirando nel breathe ilo per un solo minuto al giorno.





 

Il sistema di sensori trackle per determinazione della fertilità è un sistema di sensori senza ormoni, sicuro e digitale per determinare l'ovulazione e i giorni fertili.

Sistema di sensori trackle per determinazione della fertilità


 



 

Esami, medicine e interventi

È di grande aiuto scoprire le cause dell'infertilità (se possibile). I medici possono effettuare vari esami, come un'ecografia delle ovaie, e analizzare vari valori del sangue e livelli ormonali.

Alcuni problemi di ovulazione possono a volte essere trattati con farmaci o terapia ormonale, ad esempio per contrastare gli squilibri ormonali. Malattie come la PCOS possono spesso essere trattate anche con farmaci.

In caso di disturbi fisiologici nell'utero o nelle tube di Falloppio, sono concepibili anche operazioni che rendono di nuovo possibile l'ovulazione [1].

Stile di vita sano contro l'infertilità

Fino al 50% dei casi, non si può trovare una causa esatta per l'infertilità di una donna. Puoi quindi cercare di aumentare le tue possibilità facendo dei cambiamenti nello stile di vita.

Fumo e alcol: è difficile dire esattamente come il fumo, l'alcol e altre droghe influenzino la fertilità di una donna. Ma gli scienziati sospettano una connessione e raccomandano di evitarli durante la fase di fertilità. Il bere e il fumare possono anche influenzare la salute del nascituro [11].

Perdere peso se si è in sovrappeso: l'obesità può essere un fattore di rischio per l'infertilità nelle donne. Gli studi suggeriscono che la perdita di peso può migliorare la fertilità, soprattutto nelle donne gravemente sovrappeso con PCOS [13].

Ridurre lo stress: alcuni studi suggeriscono che lo stress cronico può abbassare le possibilità di rimanere incinta. Trattare i problemi psicologici, per esempio con terapie, può aiutare i ricercatori a trattare l'infertilità [16].

Posso prevenire l'infertilità con l'alimentazione?

Se il tuo corpo è sufficientemente fornito di tutti i nutrienti importanti, questo può aumentare le tue possibilità di prevenire l'infertilità. Come regola, puoi assicurare le tue riserve con una dieta equilibrata. Tuttavia, una dieta sbilanciata, un aumento del fabbisogno o certi tipi di dieta come la dieta vegana possono portare a un sottoapprovvigionamento - allora è possibile contrastare questo con integratori alimentari. I nutrienti importanti includono:

Acido folico (folato, vitamina B9): se stai pianificando una gravidanza, dovresti prendere l'acido folico all'inizio per sostenere una gravidanza sana e prevenire un difetto dell'orecchio neurale nel bambino. Alcuni studi forniscono anche la prova che un apporto ottimale di acido folico può aiutare a prevenire l'infertilità [17], [18].

Iodio: la tua tiroide ha bisogno di iodio per creare gli ormoni tiroidei - che a loro volta sono necessari in tutto il corpo per creare gli ormoni. Una carenza di iodio può quindi anche disturbare l'equilibrio degli ormoni sessuali femminili in modo indiretto.

Zinco e selenio: in uno studio del 2019, le donne che avevano bassi livelli di zinco e selenio hanno impiegato più tempo per rimanere incinta. I ricercatori sottolineano che sono necessarie ulteriori ricerche per chiarire i legami esatti - ma può essere sicuramente utile compensare una carenza di minerali [19].

Inseminazione artificiale

A seconda delle cause dell'infertilità, gli specialisti possono anche aiutare con l'inseminazione artificiale. Fatti consigliare bene in questo caso perché ci sono diverse tecniche che sono utili in diverse circostanze.

Un metodo molto usato, per esempio, è la fecondazione in vitro (IVF). In questa procedura, gli ovuli della donna vengono rimossi e poi combinati con lo sperma dell'uomo in una provetta. Dopo uno o due giorni, i medici controllano se la fecondazione degli ovuli è riuscita. Se è così, fino a due ovuli sono collocati nell'utero della donna.

Spesso sono necessari diversi cicli di questo trattamento prima che una gravidanza e un parto possano avere successo. Anche qui, le possibilità di successo dipendono dall'età. Le ultraquarantenni hanno solo il 20 per cento di possibilità di gravidanza e il 15 per cento di possibilità di nascita per ogni ciclo di trattamento [20].

Buono a sapersi: ci sono anche procedure che aiutano quando i problemi sono dell'uomo. Per esempio, i medici possono usare l'inseminazione intrauterina per rimuovere lo sperma sano dall'eiaculato o anche direttamente dai testicoli e metterlo nell'utero al momento giusto.

Infertilità maschile: cause

Se i problemi di fertilità sono nell'uomo, spesso hanno a che fare con la disfunzione erettile o la qualità dello sperma. Una bassa qualità dello sperma significa, per esempio, che il numero di spermatozoi è ridotto o la loro forma o mobilità è cambiata.

Perché la qualità dello sperma diminuisce è un'altra domanda - alla quale non si può sempre rispondere. In alcuni casi, le influenze ambientali, le malattie o lo stile di vita sono responsabili, ma a volte le cause rimangono inspiegabili [11].

Il numero e la qualità dello sperma sembrano essere diminuiti negli uomini di tutto il mondo. Gli studi dimostrano che la concentrazione di sperma nel mondo occidentale si è deteriorata del 50-60% tra il 1973 e il 2011. Altri studi suggeriscono anche che la qualità dello sperma sta diminuendo. Perché questo sia così non è chiaro, le possibili ragioni potrebbero essere lo stress, l'alcol, le droghe e le sigarette, l'obesità così come le sostanze inquinanti come i plastificanti nella plastica. [21] [22]

Gli uomini diventano sterili in età avanzata?

Mentre le donne diventano sterili al più tardi con la menopausa, gli uomini possono teoricamente avere figli fino alla vecchiaia. Ma questa è davvero solo teoria. È vero che la fertilità degli uomini non finisce così bruscamente come quella delle donne. Tuttavia, la qualità dello sperma diminuisce con gli anni. Inoltre, la disfunzione erettile e altri problemi di salute possono verificarsi con l'età.

Oggi, gli scienziati sostengono che la qualità dello sperma, e quindi la fertilità, si deteriora negli uomini con l'età. Diversi studi dimostrano che valori come la motilità e il numero di spermatozoi diminuiscono - si pensa che questo processo inizi a partire dai 40 anni. [23], [24]

Lo sapevi? Presumibilmente, l'inquinamento atmosferico può anche peggiorare la qualità dello sperma a lungo termine. Naturalmente, questo è qualcosa che è difficile da evitare nella vita quotidiana. Ecco perché i medici si appellano spesso alla società e ai politici per contribuire a limitare le emissioni e l'inquinamento atmosferico [25].

Perché la qualità dello sperma può ridursi?

Ci possono essere diverse ragioni per cui vengono prodotti troppo pochi spermatozoi o la loro qualità è ridotta. Queste includono [10], [11]:

  • lesioni o infezioni del testicolo;
  • cancro ai testicoli;
  • squilibrio ormonale, come una mancanza di testosterone;
  • forse anche fattori legati allo stile di vita.

Infertilità dovuta a carenza di testosterone (ipogonadismo)

Se c'è una mancanza di ormoni sessuali, si parla anche di ipogonadismo. In questo caso, agli uomini manca il testosterone - e questo può portare a problemi di impotenza e persino a disfunzioni erettili e infertilità.

Le cause della carenza di testosterone possono risiedere nei testicoli, nel qual caso sono possibili lesioni precedenti, infiammazioni, operazioni o un disturbo congenito. Tuttavia, le aree del cervello che controllano l'equilibrio ormonale possono anche essere disturbate, per esempio a causa di lesioni, infezioni, cancro o un attacco di cuore.

Altri sintomi da cui si può riconoscere una possibile carenza di testosterone includono una diminuzione del desiderio sessuale, svogliatezza, sbalzi d'umore, disturbi del sonno e vampate di calore. A lungo termine, possono verificarsi anemia, osteoporosi e perdita di massa muscolare [4].

Impotente a causa del doping? Gli steroidi anabolizzanti sono utilizzati negli sport professionali, ma anche da atleti dilettanti, per far crescere rapidamente i muscoli. Queste sostanze dopanti possono avere tutta una serie di effetti collaterali pericolosi. Questi includono l'ipogonadismo, cioè la carenza di testosterone, che può portare a infertilità e impotenza [26].

Che influenza ha lo stile di vita sulla fertilità maschile?

Molti esperti sospettano che i seguenti fattori di rischio possano influenzare la qualità e la potenza dello sperma [10]:

  • obesità;
  • stress;
  • uso di alcool o droghe;
  • fumo;
  • calore (per esempio, da mutande strette o riscaldatori di sedili).

Ma quanto grande sia l'impatto dello stile di vita sulla fertilità degli uomini è discutibile. Per esempio, uno studio britannico del 2014 non ha trovato correlazioni tra la qualità dello sperma e i fattori dello stile di vita, tra cui l'obesità, il tipo di mutande indossate, l'alcol e le sigarette. L'unica influenza percepibile nello studio era il consumo di cannabis, che sembrava peggiorare la qualità dello sperma [27].

Una teoria comune è anche che il calore nella zona genitale maschile può rendere sterile. Il calore elevato o prolungato può sicuramente danneggiare i testicoli. Ma le influenze quotidiane come le mutande strette, le saune e i sedili riscaldati hanno un effetto sulla fertilità? Questo non è stato chiarito scientificamente e, secondo alcuni esperti, è piuttosto improbabile [28].

Conclusione: negli uomini, la connessione tra stile di vita e infertilità non è affatto chiara. Tuttavia, i medici raccomandano di migliorare la propria salute generale se si vuole diventare padre. E questo include un peso corporeo sano, una dieta equilibrata con tutti i nutrienti importanti, smettere di fumare e poco o niente alcol.

Le radiazioni del telefono cellulare possono rendere sterile?

La questione se le radiazioni e il calore dei telefoni cellulari danneggiano la fertilità maschile occupa gli scienziati da più di 20 anni. È plausibile che i campi elettromagnetici ad alta frequenza possano riscaldare e quindi alterare i tessuti umani. Esperimenti di laboratorio hanno anche dimostrato che le radiazioni elettromagnetiche possono danneggiare la qualità dello sperma. Altri studi hanno dimostrato che gli uomini che usano intensamente il cellulare impiegano più tempo a concepire un figlio [29], [30].

Ma gli studi non sono conclusivi. E gli esperti, compresi quelli dell'Ufficio federale per la protezione dalle radiazioni, ritengono che molti studi non siano validi. Per esempio, gli studi spesso esaminano solo quanto intensamente gli uomini usano i loro smartphone, che è poi associato con l'infertilità. Tuttavia, gli assidui utilizzatori di smartphone hanno probabilmente altre condizioni che possono essere negative per la fertilità, come lo stress e la sedentarietà. Altri fattori come l'età, il fumo e il consumo di alcol spesso non sono stati presi in considerazione [31].

Come per molte cose, l'infertilità è complessa e le radiazioni dei telefoni cellulari sono probabilmente solo uno dei tanti pezzi del puzzle. Alcuni esperti raccomandano che gli uomini che vogliono avere figli dovrebbero prestare attenzione all'uso del cellulare. Ecco alcuni consigli:

  • non tenere il cellulare in tasca per lunghi periodi di tempo, anche solo perché la batteria lo riscalda;
  • non lasciarlo acceso sul comodino di notte;
  • in generale, assicurati di averlo meno vicino al tuo corpo.

Infertilità maschile: cosa fare?

Se tu sospetti le ragioni della tua incapacità di concepire, la prima cosa da fare è scoprire le cause della possibile infertilità.

Scoprire le cause e farle esaminare

Un gruppo di ricerca che ha sviluppato delle linee guida per l'OMS raccomanda che gli uomini che hanno problemi di infertilità siano esaminati da un medico. I passi diagnostici raccomandati includono un'analisi dello sperma, un esame fisico generale e una storia dettagliata dei precedenti tentativi di avere figli.

Se questo rivela qualsiasi anomalia, dovresti andare da uno specialista in urologia per effettuare esami ancora più dettagliati. Spesso, vengono anche esaminati vari livelli ormonali, in particolare i livelli di testosterone [28].

In alcuni casi, i medici possono poi iniziare delle terapie per migliorare la tua fertilità. Per esempio, se ci sono lesioni o malformazioni dei testicoli, può essere considerata la chirurgia. I farmaci o la gestione dello stress possono aiutare nei problemi di impotenza [1].

Gli antiossidanti aiutano contro l'infertilità?

Alcuni scienziati stanno studiando come lo stress ossidativo influenzi la qualità dello sperma. Lo stress ossidativo significa che vengono prodotti radicali liberi dell'ossigeno, che possono danneggiare il DNA delle cellule spermatiche.

Gli antagonisti di questi radicali liberi sono gli antiossidanti che noi umani possiamo assumere anche attraverso il cibo - per esempio sotto forma di vitamina E, vitamina C, coenzima Q10, zinco e selenio. Tuttavia, non è chiaro se gli antiossidanti possono aiutare a trattare l'infertilità negli uomini. Gli studi sono giunti a conclusioni diverse [32]. Leggi come ottenere antiossidanti attraverso la tua dieta nel nostro portale sulla salute.

La carenza di minerali influisce sulla qualità dello sperma. Se viene rilevata una carenza di selenio, è possibile contrastarla con gli integratori di selenio. Lo stesso vale per una carenza di zinco, che colpisce anche la composizione dello sperma. Entrambi i minerali hanno anche un potenziale effetto antiossidante e quindi contrastano i danni alle cellule, che possono anche compromettere la fertilità [33].

In sintesi

Cosa significa infertilità?

Le coppie che hanno rapporti sessuali regolari non protetti per più di un anno e ancora non riescono ad avere un bambino sono considerate sterili. Molte coppie riescono ancora nel secondo anno di tentativi.

Le ragioni dell'infertilità sono per circa un terzo femminili, un terzo maschili e un terzo inspiegabili.

Quali sono le cause dell'infertilità nelle donne?

Un fattore importante nelle donne è l'età: a partire dai 35 anni, l'infertilità diminuisce gradualmente, e al più tardi a 45 anni, la maggior parte delle donne non può più concepire naturalmente.

Oltre a questo, alcune malattie sono la causa più comune dell'infertilità femminile. Queste includono la sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) e l'endometriosi, ma anche l'obesità, le malattie della tiroide e le malattie a trasmissione sessuale come la clamidia.

Cosa si può fare contro l'infertilità nelle donne?

Se ci sono malattie o disturbi delle ovaie o delle tube di Falloppio, i medici possono aiutare in alcuni casi con farmaci o chirurgia.

Può anche valere la pena cambiare lo stile di vita, soprattutto se è in sovrappeso, ridurre lo stress, evitare l'alcol e le sigarette e ottimizzare l'assunzione di nutrienti come l'acido folico, lo iodio, il selenio e lo zinco.

Per alcune coppie, l'inseminazione artificiale può anche aiutare, ma è meglio chiedere consiglio sulle opzioni a uno specialista.

Quali sono le cause dell'infertilità negli uomini?

Una ridotta qualità dello sperma è una possibile causa di infertilità. L'età oltre i 40 anni può giocare un ruolo, così come lesioni e malattie dei testicoli o una carenza di testosterone.

Quanto sia grande il ruolo dello stile di vita e dei fattori ambientali nell'infertilità maschile non è ancora stato chiarito scientificamente. Tra le altre cose, l'obesità, lo stress, l'alcol e il fumo, il troppo calore nella zona genitale e le radiazioni del telefono cellulare potrebbero giocare un'influenza.

Cosa si può fare contro l'infertilità maschile?

Se le coppie non riescono ad avere un bambino, anche gli uomini dovrebbero fare una visita medica approfondita. I medici possono controllare la qualità dello sperma e i livelli di testosterone, tra le altre cose, e iniziare trattamenti appropriati.

Alcuni esperti raccomandano anche uno stile di vita sano e una dieta equilibrata, soprattutto un apporto di antiossidanti.

Fonti

[1] „Infertility | Office on Women’s Health“. https://www.womenshealth.gov/a-z-topics/infertility (zugegriffen Juni 04, 2021).

[2] M. Vander Borght und C. Wyns, „Fertility and infertility: Definition and epidemiology“, Clinical Biochemistry, Bd. 62, S. 2–10, Dez. 2018, doi: 10.1016/j.clinbiochem.2018.03.012.

[3] "Infertilità", https://www.iss.it/infertilit%C3%A0-e-pma/-/asset_publisher/iRMoeuHJhI9n/content/come-vivono-linfertilit%25C3%25A0-le-donne- (visualizzato il 25.10.2021).

[4] D. Manski, Urologielehrbuch.de: Ausgabe 2020, Ausgabe 2020 Edition. Manski, Dr. Dirk, 2020.

[5] B. Hanson, E. Johnstone, J. Dorais, B. Silver, C. M. Peterson, und J. Hotaling, „Female infertility, infertility-associated diagnoses, and comorbidities: a review“, J Assist Reprod Genet, Bd. 34, Nr. 2, S. 167–177, Feb. 2017, doi: 10.1007/s10815-016-0836-8.

[6] „Wechseljahre / Klimakterium » Körper & Sexualität » Frauenärzte im Netz“. https://www.frauenaerzte-im-netz.de/koerper-sexualitaet/wechseljahre-klimakterium/ (zugegriffen Juni 10, 2021).

[7] B. Vollenhoven und S. Hunt, „Ovarian ageing and the impact on female fertility“, F1000Res, Bd. 7, Nov. 2018, doi: 10.12688/f1000research.16509.1.

[8] „Having a Baby After Age 35: How Aging Affects Fertility and Pregnancy“. https://www.acog.org/en/womens-health/faqs/having-a-baby-after-age-35-how-aging-affects-fertility-and-pregnancy (zugegriffen Juni 10, 2021).

[9] F. Nawroth, R. Dittrich, M. Kupka, B. Lawrenz, M. Montag, und M. von Wolff, „Kryokonservierung von unbefruchteten Eizellen bei nichtmedizinischen Indikationen (‚social freezing‘)“, Der Frauenarzt, Bd. 53, Nr. 6, 2012, Zugegriffen: Juni 14, 2021. [Online]. Verfügbar unter: https://publikationen.uni-tuebingen.de/xmlui/handle/10900/66825

[10] „Infertility“, nhs.uk, Okt. 23, 2017. https://www.nhs.uk/conditions/infertility/ (zugegriffen Juni 04, 2021).

[11] World Health Organisation (WHO), „Infertility“. https://www.who.int/news-room/fact-sheets/detail/infertility (zugegriffen Juni 04, 2021).

[12] D. G. Tsevat, H. C. Wiesenfeld, C. Parks, und J. F. Peipert, „Sexually transmitted diseases and infertility“, American Journal of Obstetrics and Gynecology, Bd. 216, Nr. 1, S. 1–9, Jan. 2017, doi: 10.1016/j.ajog.2016.08.008.

[13] A. L. Rocha u. a., „Recent advances in the understanding and management of polycystic ovary syndrome“, F1000Res, Bd. 8, Apr. 2019, doi: 10.12688/f1000research.15318.1.

[14] M. L. Macer und H. S. Taylor, „Endometriosis and Infertility: A review of the pathogenesis and treatment of endometriosis-associated infertility“, Obstet Gynecol Clin North Am, Bd. 39, Nr. 4, S. 535–549, Dez. 2012, doi: 10.1016/j.ogc.2012.10.002.

[15] T. R. Segal und L. C. Giudice, „Before the beginning: environmental exposures and reproductive and obstetrical outcomes“, Fertility and Sterility, Bd. 112, Nr. 4, S. 613–621, Okt. 2019, doi: 10.1016/j.fertnstert.2019.08.001.

[16] K. L. Rooney und A. D. Domar, „The relationship between stress and infertility“, Dialogues Clin Neurosci, Bd. 20, Nr. 1, S. 41–47, März 2018.

[17] CDC, „Folic Acid“, Centers for Disease Control and Prevention, Nov. 17, 2020. https://www.cdc.gov/ncbddd/folicacid/index.html (zugegriffen Juni 11, 2021).

[18] E. Schaefer und D. Nock, „The Impact of Preconceptional Multiple-Micronutrient Supplementation on Female Fertility“, Clin Med Insights Womens Health, Bd. 12, Apr. 2019, doi: 10.1177/1179562X19843868.

[19] J. A. Grieger u. a., „Maternal Selenium, Copper and Zinc Concentrations in Early Pregnancy, and the Association with Fertility“, Nutrients, Bd. 11, Nr. 7, Juli 2019, doi: 10.3390/nu11071609.

[20] „Deutsches IVF-Register e.V. (D·I·R)®“. https://www.deutsches-ivf-register.de/ (zugegriffen Juni 14, 2021).

[21] R. N. Sumner, M. Tomlinson, J. Craigon, G. C. W. England, und R. G. Lea, „Independent and combined effects of diethylhexyl phthalate and polychlorinated biphenyl 153 on sperm quality in the human and dog“, Sci Rep, Bd. 9, Nr. 1, Art. Nr. 1, März 2019, doi: 10.1038/s41598-019-39913-9.

[22] H. Levine u. a., „Temporal trends in sperm count: a systematic review and meta-regression analysis“, Hum Reprod Update, Bd. 23, Nr. 6, S. 646–659, Nov. 2017, doi: 10.1093/humupd/dmx022.

[23] S. L. Johnson, J. Dunleavy, N. J. Gemmell, und S. Nakagawa, „Consistent age-dependent declines in human semen quality: A systematic review and meta-analysis“, Ageing Research Reviews, Bd. 19, S. 22–33, Jan. 2015, doi: 10.1016/j.arr.2014.10.007.

[24] G. Collodel, F. Ferretti, M. Masini, G. Gualtieri, und E. Moretti, „Influence of age on sperm characteristics evaluated by light and electron microscopies“, Sci Rep, Bd. 11, Nr. 1, Art. Nr. 1, März 2021, doi: 10.1038/s41598-021-84051-w.

[25] J. Carré, N. Gatimel, J. Moreau, J. Parinaud, und R. Léandri, „Does air pollution play a role in infertility?: a systematic review“, Environmental Health, Bd. 16, Nr. 1, S. 82, Juli 2017, doi: 10.1186/s12940-017-0291-8.

[26] M. Stieg und G. Stalla, „Missbrauch und Folgen anaboler androgener Steroide“, Uro-News, Bd. 21, S. 46–50, März 2017, doi: 10.1007/s00092-017-1450-5.

[27] A. A. Pacey u. a., „Modifiable and non-modifiable risk factors for poor sperm morphology“, Human Reproduction, Bd. 29, Nr. 8, S. 1629–1636, Aug. 2014, doi: 10.1093/humrep/deu116.

[28] C. L. R. Barratt u. a., „The diagnosis of male infertility: an analysis of the evidence to support the development of global WHO guidance—challenges and future research opportunities“, Human Reproduction Update, Bd. 23, Nr. 6, S. 660–680, Nov. 2017, doi: 10.1093/humupd/dmx021.

[29] C. E. Okechukwu, „Does the Use of Mobile Phone Affect Male Fertility? A Mini-Review“, J Hum Reprod Sci, Bd. 13, Nr. 3, S. 174–183, 2020, doi: 10.4103/jhrs.JHRS_126_19.

[30] J. A. Adams, T. S. Galloway, D. Mondal, S. C. Esteves, und F. Mathews, „Effect of mobile telephones on sperm quality: A systematic review and meta-analysis“, Environment International, Bd. 70, S. 106–112, Sep. 2014, doi: 10.1016/j.envint.2014.04.015.

[31] „Einfluss elektromagnetischer Felder von Handys auf die männliche Fruchtbarkeit“, Bundesamt für Strahlenschutz. https://www.bfs.de/DE/bfs/wissenschaft-forschung/stellungnahmen/emf/maennliche-fruchtbarkeit/dossier-maennliche-fruchtbarkeit.html?cms_docId=6170428&cms_notFirst=true (zugegriffen Juni 14, 2021).

[32] A. T. Alahmar, „Role of Oxidative Stress in Male Infertility: An Updated Review“, J Hum Reprod Sci, Bd. 12, Nr. 1, S. 4–18, 2019, doi: 10.4103/jhrs.JHRS_150_18.

[33] J. Pieczyńska und H. Grajeta, „The role of selenium in human conception and pregnancy“, J Trace Elem Med Biol, Bd. 29, S. 31–38, Jan. 2015, doi: 10.1016/j.jtemb.2014.07.003.

[34] B. für Statistik, „Medizinisch unterstützte Fortpflanzung“. https://www.bfs.admin.ch/bfs/de/home/statistiken/gesundheit/gesundheitszustand/reproduktive/medizinisch-unterstuetzte-fortpflanzung.html (zugegriffen Juni 15, 2021).

[35] „Bis zu 15 Prozent aller Paare sind ungewollt kinderlos“, DER STANDARD. https://www.derstandard.at/story/2000127082977/bis-zu-15-prozent-aller-paare-sind-ungewollt-kinderlos (zugegriffen Juni 15, 2021).

Vuoi capire meglio il tuo corpo?

Misurando i tuoi parametri di salute, ricevi informazioni preziose sul potenziale del tuo corpo. A questo scopo, abbiamo sviluppato i kit cerascreen® per la raccolta e l'invio del campione da parte dell'utente finale. Facili e veloci da usare a casa e da rimandare gratuitamente al nostro laboratorio specializzato!

I nostri test sulla salute

Ci presentiamo

Vogliamo aiutare i nostri clienti a vivere una vita più sana. Per fare questo, lavoriamo con scienziati, medici ed ecotrofologi per sviluppare test che aiutano a capire meglio i sintomi del corpo.

Per saperne di più

Informazioni gratuite sulla salute

Iscriviti ora alla nostra newsletter e ricevi informazioni sulle ultime novità in materia di salute e nutrizione. Inoltre, ti daremo consigli sui prodotti e ti terremo aggiornato sulle promozioni del nostro negozio. Ottieni uno sconto di 5€ con l'iscrizione alla nostra newsletter.

Registrati ora
Contenuto