Ti auguriamo buon divertimento nella lettura

I nostri esperti ti possono aiutare a riconoscere e capire meglio i tuoi sintomi, clicca qui

Ipotiroidismo: sintomi, diagnosi e cura

Stai ingrassando e non dimagrisci anche se non hai cambiato le tue abitudini alimentari? Hai costantemente freddo e stai perdendo i capelli? Forse hai l'ipotiroidismo!

La ghiandola tiroidea usa i suoi ormoni per decidere quanto velocemente funziona il tuo metabolismo. Nell'ipotiroidismo, cioè una tiroide poco attiva, ci sono troppo pochi ormoni tiroidei nel corpo. La digestione, la crescita, l'attività cerebrale, il calore del corpo e il sistema cardiovascolare passano in secondo piano.

Gli effetti sull'aspetto e sul benessere sono molteplici e variano per la gravità. L'aumento di peso indesiderato è particolarmente stressante per molte delle persone colpite. Soprattutto quando non sono consapevoli del loro ipotiroidismo e non possono spiegare i numeri crescenti sulla bilancia.

In questo articolo, imparerai tutto sui sintomi dell'ipotiroidismo e su come individuarlo e trattarlo. Spieghiamo anche perché si aumenta di peso con l'ipotiroidismo - e come si può perdere peso con successo!

Cos'è la tiroide?

La tiroide è una ghiandola ormonale. Ha le dimensioni di un pollice e pesa tra 18 grammi (donne) e 25 grammi (uomini) in un adulto. Il piccolo organo ha la forma di una farfalla e si trova nella gola - sotto la laringe e davanti alla trachea [1].

La tiroide ha un'importante funzione di controllo: produce gli ormoni tiroidei tiroxina (T4, chiamata anche L-tiroxina) e triiodotironina (T3). Questi ormoni regolano e influenzano il metabolismo e la funzione di altri organi, per esempio, il consumo di energia, l'attività cerebrale, la digestione e la crescita della pelle e dei capelli [2]. Gli ormoni tiroidei sono vitali per noi.

Cos'è l'ipotiroidismo?

Nell'ipotiroidismo la ghiandola tiroidea non produce ormoni tiroidei o non ne produce abbastanza [3].

La mancanza di ormoni rallenta tutti i processi metabolici del tuo corpo e riduce le tue prestazioni. Tuttavia, alcuni sintomi, come l'affaticamento, la perdita di capelli o l'umore depresso, sono abbastanza aspecifici. Non c'è quindi da meravigliarsi che molte persone non siano consapevoli del loro disordine metabolico: gli esperti stimano che quasi il cinque per cento degli europei ha un ipotiroidismo senza saperlo [4]!

Chi può avere l'ipotiroidismo?

Chiunque può avere l'ipotiroidismo, ma è più comune nelle donne e nelle persone anziane (65 anni e più) [4]. L'ipotiroidismo può colpire anche [5]:

  • persone che hanno una storia familiare di disturbi alla tiroide e possono quindi avere una predisposizione genetica;
  • neonati (uno su 3.500 bambini);
  • donne incinte e che allattano;
  • persone con malattie autoimmuni (come il diabete di tipo I e la celiachia).

Buono a sapersi: nei neonati i livelli di tiroide vengono controllati nei primi giorni di vita. Si tratta di prelevare un po' di sangue dal bambino e determinare la quantità degli ormoni tiroidei [3].

Quali sono le cause dell'ipotiroidismo?

Parti del cervello, più precisamente l'ipotalamo (parte del diencefalo) e l'ipofisi (ghiandola pituitaria) controllano la produzione degli ormoni tiroidei. Assicurano che la tiroide rilasci sempre la giusta quantità di ormoni.

Produzione di ormoni tiroidei

La ghiandola pituitaria misura i livelli ormonali nel sangue. Se ci sono troppo pochi ormoni tiroidei, l'ipofisi secerne il TSH (ormone stimolante la tiroide). Il TSH dà alla ghiandola tiroidea il segnale per diventare attiva. La tiroide produce poi gli ormoni T3 (triiodotironina) e T4 (tiroxina). L'ipotalamo a sua volta controlla l'attività dell'ipofisi e rilascia l'ormone TRH (thyrotropin releasing hormone) quando necessario. Il TRH stimola quindi la ghiandola pituitaria a produrre TSH.

Se la tiroide non produce abbastanza ormoni (T3 e T4), la causa può trovarsi a questi tre livelli, cioè nella tiroide, nell'ipofisi o nell'ipotalamo. Gli esperti distinguono quindi due forme di ipotiroidismo, l'ipotiroidismo primario e l'ipotiroidismo secondario [2].

Ipotiroidismo primario

L'ipotiroidismo primario è comune ed è causato da una malattia della ghiandola tiroidea. La malattia può essere congenita o svilupparsi nel corso della vita - si parla allora di ipotiroidismo acquisito. L'ipotiroidismo primario è causato da [5]:

  • un cattivo sviluppo della ghiandola tiroidea;
  • un'infiammazione della tiroide (come la tiroidite di Hashimoto);
  • una carenza di iodio;
  • un'operazione alla tiroide;
  • radioterapia.

A proposito, la tiroidite di Hashimoto è la causa più comune di ipotiroidismo. L'Hashimoto è una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario del corpo si rivolge contro la tiroide. Questo causa una tiroidite cronica e di solito l'ipotiroidismo.

Ipotiroidismo secondario

L'ipotiroidismo secondario è causato da disturbi nell'ipotalamo o nell'ipofisi ed è molto raro. Se le due strutture cerebrali producono troppo poco TRH o TSH, questo ha un effetto sulla ghiandola tiroidea: come risultato, produce troppo pochi ormoni tiroidei T3 e T4 e si verfica l'ipotiroidismo [6].

Quali sono i sintomi dell'ipotiroidismo?

Quando la tiroide produce troppo pochi ormoni, il tuo metabolismo rallenta e i tuoi organi rallentano. Il tuo aspetto e la tua condizione fisica possono cambiare di conseguenza, per esempio [5]:

  • il viso, la lingua e gli occhi sono gonfi;
  • capelli sottili, simili a paglia e perdita di capelli;
  • pelle fredda, secca e ruvida;
  • raucedine e parlata lenta;
  • aumento di peso e debolezza muscolare.

La ghiandola tiroidea può anche ingrandirsi (gozzo).

Con l'ipotiroidismo, ci si può anche sentire diversi. Le persone con ipotiroidismo spesso riportano i seguenti sintomi [3], [5]:

  • costipazione;
  • sensibilità al freddo;
  • stanchezza e difficoltà di concentrazione;
  • polso e battito cardiaco lenti;
  • umore depresso.

Gli adulti di solito sviluppano l'ipotiroidismo gradualmente! All'inizio non ci sono quasi sintomi. I sintomi non devono verificarsi tutti e possono anche variare [5].

Perché aumento di peso quando ho l'ipotiroidismo?

Gli ormoni tiroidei influenzano il tuo peso corporeo. Regolano il consumo di energia nei mitocondri (sono anche chiamati le "centrali elettriche" delle nostre cellule) e dirigono il metabolismo dei grassi e degli zuccheri. Se la tua tiroide produce abbastanza ormoni, il tuo corpo può usare l'energia che riceve dal cibo di conseguenza.

Se la tiroide produce troppo pochi ormoni, il tuo metabolismo rallenta e il tuo fabbisogno energetico diminuisce: si aumenta di peso perché il corpo ha a disposizione più energia di quella che può utilizzare [7]!

Diagnosi: come si riconosce l'ipotiroidismo?

L'ipotiroidismo può essere rilevato con un esame del sangue. Potrebbe anche essere necessario un test degli anticorpi e un'ecografia della ghiandola tiroidea.

La diagnosi è sempre fatta dal tuo medico. Ti verranno chiesti i tuoi sintomi, le malattie precedenti, le malattie della tiroide nella tua famiglia e le tue abitudini alimentari. Palpando la regione del collo, è possibile sentire e valutare dall'esterno eventuali allargamenti della tiroide.

L'esame del sangue

L'esame del sangue determina la concentrazione degli ormoni tiroidei TSH, L-tiroxina libera (fT4) e triiodotironina libera (fT3) nel tuo sangue.

Si parla di ipotiroidismo quando l'esame della tiroide dà i seguenti risultati [8]:

  • il livello di TSH è troppo alto e
  • fT4 e fT3 sono troppo bassi.

Gli esperti parlano anche di ipotiroidismo latente (o lieve) se il livello di TSH è troppo alto, ma fT4 e fT3 sono ancora nella norma [8].

Test degli anticorpi per il morbo di Hashimoto

L'ipotiroidismo è spesso innescato da un'infiammazione della ghiandola tiroidea. In molti malati, la tiroidite di Hashimoto porta all'ipotiroidismo: il sistema immunitario attacca le cellule della tiroide, il che porta alla tiroidite cronica cioè permanente. Quando questo accade, il corpo produce anticorpi speciali che possono essere rilevati nel sangue [9].

I laboratori possono determinare gli anticorpi specifici dell'Hashimoto (anti-TPO e anti-Tg) nel sangue con un Test Hashimoto. Questo viene spesso fatto insieme alla determinazione dei tre ormoni tiroidei TSH (tireotropina), fT4 (tiroxina libera) e fT3 (triiodotironina libera) per avere una prima indicazione della malattia di Hashimoto.

L'esame ad ultrasuoni

Il tuo medico può anche esaminare le dimensioni e le condizioni della tua ghiandola tiroidea usando gli ultrasuoni. Questo aiuta a rilevare possibili malattie [10].

Terapia: come viene trattato l'ipotiroidismo?

Se i medici scoprono che hai l'ipotiroidismo, possono prescriverti dei farmaci per curarlo. I farmaci sono ormoni tiroidei, di solito L-tiroxina (T4). Se prendi questo ormone, la tua tiroide può produrreT3, che ha un effetto nel corpo. In questo modo, puoi compensare l'ipotiroidismo.

L-tiroxina - come prenderla?

La L-tiroxina è prescritta in forma di compresse. Si prende una compressa ogni giorno al mattino, circa mezz'ora prima della colazione, a stomaco vuoto.

Perché dovrei prendere le compresse prima di mangiare? Il cibo influenza l'assorbimento degli ormoni nel corpo. Se si prende la compressa prima di mangiare, l'intestino può assorbire i principi attivi della compressa in modo ottimale.

Si inizia con una bassa dose di L-tiroxina e la si aumenta lentamente - fino a quando il livello di TSH si normalizza. Il tuo medico lo controllerà con esami del sangue regolari [11].

La maggior parte delle persone con ipotiroidismo devono prendere ormoni tiroidei per il resto della loro vita. Tuttavia, questi non influenzano la qualità di vita e l'aspettativa di vita!

Come posso perdere peso con l'ipotiroidismo?

Sei ingrassato a causa del tuo ipotiroidismo? È dovuto ad un rallentamento del tuo metabolismo energetico.

Ecco cosa fare per dimagrire:

  1. regola la tua tiroide in modo ottimale con le compresse di L-tiroxina. Il tuo medico ti aiuterà in questo.
  2. Segui un'alimentazione sana e varia con cibi freschi e non trasformati. Evita i fast food, i dolci e i prodotti di consumo.
  3. Muoviti di più nella tua vita quotidiana e fai sport regolarmente. Questo attiva il metabolismo e la combustione dei grassi.

Alimentazione: cosa posso mangiare con l'ipotiroidismo?

Con l'ipotiroidismo, si dovrebbe seguire una dieta sana e varia. I prodotti freschi e non lavorati contengono molte sostanze nutritive e di solito meno calorie e grassi malsani dei prodotti pronti e dei fast food.

La tua ghiandola tiroidea ha bisogno di alcune sostanze nutritive per funzionare in modo ottimale e perché gli ormoni tiroidei funzionino bene nel tuo corpo. Questi nutrienti includono lo iodio e il selenio, e anche la carenza di ferro e la carenza di vitamina D possono avere un effetto negativo [12].

Esame vitamina D cerascreen

In sintesi

Cos'è la tiroide?

La tiroide è una ghiandola ormonale delle dimensioni di un pollice e si trova nel collo. Produce ormoni tiroidei, che sono importanti sostanze messaggere che influenzano e regolano il metabolismo e la funzione degli organi del corpo.

Cos'è l'ipotiroidismo?

Nell'ipotiroidismo, la ghiandola tiroidea non produce ormoni tiroidei o non ne produce a sufficienza. La mancanza di ormoni rallenta tutti i processi metabolici del tuo corpo e riduce le tue prestazioni.

L'ipotiroidismo si verifica spesso nelle donne e nelle persone anziane (65 anni e più). Le persone con una predisposizione genetica (l'ipotiroidismo è presente in famiglia), con malattie autoimmuni (come il diabete di tipo I), le donne incinte e che allattano, e molto raramente i neonati, hanno un rischio maggiore di ipotiroidismo.

Cosa causa l'ipotiroidismo?

Se la tua tiroide non produce abbastanza ormoni, la causa può essere in tre aree: nella ghiandola tiroidea stessa, o nelle regioni di controllo della tiroide del cervello, cioè l'ipofisi o l'ipotalamo.

Quali sono i sintomi dell'ipotiroidismo?

Con l'ipotiroidismo, il tuo metabolismo rallenta e i tuoi organi rallentano.

Il tuo aspetto e la tua condizione fisica possono cambiare di conseguenza. I segni possibili includono una ghiandola tiroidea ingrossata, aumento di peso, pelle fredda e secca e perdita di capelli.

Con l'ipotiroidismo, ci si può anche sentire diversi. Chi ne soffre spesso riferisce di sentirsi costipato, freddo, stanco, incapace di concentrarsi e depresso.

Come si diagnostica l'ipotiroidismo?

L'ipotiroidismo può essere diagnosticato con un esame del sangue. Potrebbe anche essere necessario un test degli anticorpi e un'ecografia della ghiandola tiroidea. La diagnosi viene sempre fatta dal medico.

Come si cura l'ipotiroidismo?

Se ti viene diagnosticato l'ipotiroidismo, il tuo medico ti prescriverà l'ormone tiroideo L-tiroxina (T4) in forma di compresse. Si prende la compressa ogni giorno al mattino, circa mezz'ora prima della colazione, a stomaco vuoto.

Come posso perdere peso con l'ipotiroidismo?

Regola la tua tiroide in modo ottimale con le compresse di L-tiroxina e sotto controllo medico. Muoviti di più nella tua vita quotidiana ed fai sport regolarmente.

Con l'ipotiroidismo, si dovrebbe seguire una dieta sana e varia. Scegliere il più possibile prodotti freschi e non trasformati.

La tua tiroide ha bisogno di alcuni nutrienti per funzionare in modo ottimale. Questi nutrienti includono iodio, selenio, ferro e vitamina D.

Integratori vitamina D

Fonti

[1] „Anatomie der Schilddrüse sowie der Nebenschilddrüse“, Deutsches Schilddrüsenzentrum. https://www.deutsches-schilddruesenzentrum.de/wissenswertes/anatomie-der-schilddruese/ (zugegriffen Aug. 28, 2020).

[2] M. Droste und M. Derwahl, „Schilddrüsenhormon - Regulation und Substitution“. Deutsche Gesellschaft für Endokrinologie - Hormone und Stoffwechsel, 2013, Zugegriffen: Aug. 28, 2020. [Online]. Verfügbar unter: https://www.endokrinologie.net/broschueren.php.

[3] „Schilddrüsenunterfunktion“, Deutsche Gesellschaft für Endokrinologie - Hormone und Stoffwechsel, 2020. https://www.endokrinologie.net/krankheiten-schilddruese-unterfunktion.php (zugegriffen Aug. 31, 2020).

[4] D. Mendes, C. Alves, N. Silverio, und F. Batel Marques, „Prevalence of Undiagnosed Hypothyroidism in Europe: A Systematic Review and Meta-Analysis“, Eur Thyroid J, Bd. 8, Nr. 3, S. 130–143, Juni 2019, doi: 10.1159/000499751.

[5] „Schilddrüsenunterfunktion“, Deutsches Schilddrüsenzentrum. https://www.deutsches-schilddruesenzentrum.de/wissenswertes/schilddruesenerkrankungen/schilddruesenunterfunktion/ (zugegriffen Sep. 01, 2020).

[6] „Hypothyroidism“, American Thyroid Association. https://www.thyroid.org/hypothyroidism/ (zugegriffen Sep. 01, 2020).

[7] D. Sanyal und M. Raychaudhuri, „Hypothyroidism and obesity: An intriguing link“, Indian J Endocrinol Metab, Bd. 20, Nr. 4, S. 554–557, 2016, doi: 10.4103/2230-8210.183454.

[8] L. Persani u. a., „2018 European Thyroid Association (ETA) Guidelines on the Diagnosis and Management of Central Hypothyroidism“, ETJ, Bd. 7, Nr. 5, S. 225–237, 2018, doi: 10.1159/000491388.

[9] Gelbe Liste Online, „Hashimoto-Thyreoiditis - Symptome, Diagnostik, Therapie | Gelbe Liste“. https://www.gelbe-liste.de/krankheiten/hashimoto-thyreoiditis (zugegriffen Sep. 03, 2020).

[10] „Schilddrüsendiagnostik“, Deutsches Schilddrüsenzentrum. https://www.deutsches-schilddruesenzentrum.de/wissenswertes/schilddruesendiagnostik/ (zugegriffen Sep. 03, 2020).

[11] Internisten im Netz, „Schilddrüsenunterfunktion: Therapie & Tipps“, Berufsverband Deutscher Internisten e.V., Aug. 18, 2017. https://www.internisten-im-netz.de/krankheiten/schilddruesenunterfunktion/therapie-tipps-fuer-patienten.html (zugegriffen Sep. 03, 2020).

[12] „Schilddrüse Teil 2: Ernährung bei Erkrankungen“, Fachgesellschaft für Ernährungstherapie und Prävention, Feb. 16, 2018. https://fet-ev.eu/schilddruesenerkrankungen-ernaehrungstherapie/ (zugegriffen Sep. 07, 2020).

Vuoi capire meglio il tuo corpo?

Misurando i tuoi parametri di salute, ricevi informazioni preziose sul potenziale del tuo corpo. A questo scopo, abbiamo sviluppato i kit cerascreen® per la raccolta e l'invio del campione da parte dell'utente finale. Facili e veloci da usare a casa e da rimandare gratuitamente al nostro laboratorio specializzato!

I nostri test sulla salute

Ci presentiamo

Vogliamo aiutare i nostri clienti a vivere una vita più sana. Per fare questo, lavoriamo con scienziati, medici ed ecotrofologi per sviluppare test che aiutano a capire meglio i sintomi del corpo.

Per saperne di più

Informazioni gratuite sulla salute

Ottieni consigli sulla salute e informazioni su come i kit per la raccolta e l'invio del campione da casa possono migliorare la tua vita.

Registrati ora
Contenuto